Home Cinema Guardare nella stessa direzione

Guardare nella stessa direzione

Perché ci interessiamo ai film amatoriali in pellicola (9,5mm, 8mm Super8 e 16mm) e alle fotografie di famiglia? Guardare nella stessa direzione riflette sulla natura degli archivi visivi privati, per far conoscere quale patrimonio inedito di informazioni ed emozioni celino.

Dieci minuti, non bastano

  Potrei stare dieci minuti con la macchina da presa davanti a dei bambini che giocano. (Cesare Zavattini, 1967) . Partiamo dalla frase di Cesare Zavattini come spunto per...

Buon compleanno 9 ½!

  Per Guardare nella stessa direzione, abbiamo pensato di proporre a qualcosa di diverso, rispetto alle riflessioni delle precedenti uscite, vogliamo raccontarvi un progetto, e...

Paesaggi emotivi in pellicola

  Nel 1963 Claudio Benini filma con la cinepresa un evento naturale che è al contempo eccezionale. Eccezionale oggi, per lui e per noi: per il...

FotoLifting

  “Lifting: s. ingl. , usato in ital. al masch. – In chirurgia, eliminazione o correzione di solcature, anfrattuosità, duplicature e sim. a livello di...

Sull’albero di una nave con una cinepresa Super8

  Nel cinema privato  i temi trattati sono generalmente le ritualità famigliari (matrimoni, nascite, vacanze, festività e ricorrenze), momenti che il cineamatore degli anni Cinquanta,...

Ginetta e Giuliana

  Ginetta Virginia Vallicelli, detta Ginetta, nasce a Ravenna nel 1936 da una famiglia di origini modeste, il padre era un capitano marittimo, la madre camiciaia....

FERMOIMMAGINE

  I film sono immagini in movimento. Nel cinema professionale, quello in pellicola 35mm, le immagini scorrono a 24 fotogrammi al secondo, mentre nel cinema amatoriale...

Guardare assieme nella stessa direzione

  Addentriamoci nelle soffitte e nelle cantine, apriamo i cassetti dei nostri genitori o dei nostri nonni, visitiamo ambienti a noi cari ma che non...