Home Libri Poete appénna ammattìte

Poete appénna ammattìte

La rubrica racconta il lavoro di lima di autrici che hanno scritto poesie, perché non potevano farne a meno. Condivide le emozioni nude, l’originalità del vestire di voci poetiche di ieri e di oggi. Il fine è il piacere di leggere insieme i versi di Maestre, Sconosciute e Esordienti.

Anna Maria Ortese, poeta cardilla-iguana

  Questa volta la pagina delle poete appénna ammattìte si apre su una narratrice geniale, che rientra in questa categoria protetta da un accento grave...

Marina Cvetaeva, mi sfogo solo – poi resto muta

  Mare smeriglio, mola di mare! Mammuth, farfalla - tutto tritura. Non spetta a noi, scoria si spoglie - riguardo al mare - mulinare! Quando il mondo é inondato...

Cristina Peri Rossi, demistificatrice e ribelle

  La costruzione di questo articolo nasce da un innamoramento, che mi ha fatto deragliare dal proposito di scrivere di Emily Dickinson e Amelia Rosselli....

Poete appénna ammattìte #1

  Tu senti quello che dicono, ma comprendi quello che sentono? In punta di piedi, con una matita tra le dita riempio uno spazio in Gagarin Orbite...