Vinicio. E altri animali

Dopo diciassette anni Capossela è tornato al Ravenna Festival. Alla Pineta di San Giovanni ha presentato “Il Carnevale degli animali e altre bestie d’amore”. Noi c’eravamo. Seduti al fianco di una vera bestia.

«Un gran desiderio di fare»

La compagnia Abbondanza/Bertoni ha riallestito lo spettacolo ‘Terramara’, nato più di venti anni fa. Ne abbiamo parlato con la coreografa e danzatrice Antonella Bertoni.

L’ebreo che ride

Moni Ovadia è cantante, musicista, attore, drammaturgo, regista. Ma anche scrittore, opinionista, etnomusicologo, filosofo, studioso di mistica ebraica. E molto altro. «Non mi fermo mai» ci racconta al tavolino di un bar bolognese «per sfuggire alla morte».

Terramara (1991/2013)

La compagnia Abbondanza/Bertoni è al Ravenna Festival con il suo storico spettacolo, riallestito nell’ambito del Progetto RIC.CI (Reconstruction Italian Contemporary Choreography) ideato da Marinella Guatterini. Da non perdere.

La semente e le radici

Ieri sera è morto all’improvviso Mandiaye N'Diaye, storico attore del Teatro delle Albe di Ravenna.

A te come te

Approda al Ravenna Festival la lettura scenica dei testi di Giovanni Testori. Voce: Ermanna Montanari, regia: Marco Martinelli. Da non perdere.

Azione di popolo per la Settimana Rossa

«Per chi non c’era, per chi non ricorda o soprattutto per chi vuol dimenticare questa è la storia della Settimana Rossa. Sette giorni in cui tutto fu possibile. Il vero comunismo fu messo in pratica ad Alfonsine, a Fusignano, altro che in Russia!»

Il mare in tasca

Storia di un attore che, svegliatosi, scopre di essere stato trasformato in un prete. César Brie è a Ca' Colmello.

Gassmann e Servillo per me pari sono

«Certo che questo spettacolo deve essere proprio brutto, qua dormono tutti».

Nutrimenti per la Crescita

Il festival dedicato ai rapporti fra arti performative e infanzia approda nei luoghi più importanti per l’arte e per la cultura ravennate: Museo nazionale, Mar, Biblioteca Classense, Tamo e Anfiteatro della Banca Popolare.

Città (in)visibili

Dal 2 al 10 giugno il Cisim di Lido Adriano ospita i Trebbi. Cibo, racconti, musica, arti varie, pensieri, vino: un vero e proprio “teatro totale”. Gagarin sarà in prima fila, seduto al fianco di Italo Calvino.

Santarcangelo •14. Ecco i nomi.

Storico osservatorio dei fermenti della scena teatrale italiana e internazionale, il festival del Teatro in Piazza di Santarcangelo si svolgerà da venerdì 11 a domenica 20 luglio 2014.

“Attraverso” il teatro, in collina

Alla Casa Laboratorio Ca’ Colmello di Sassoleone (Bo) sta per partire la terza edizione del festival “Attraverso – spazio attivo per la ricerca performativa”. In programma spettacoli in calanco e workshop con grandi artisti dall’Italia e dal mondo. Ce lo racconta Chiara Tabaroni.

La Terra Sonora. Il teatro di Peter Handke

Seminari, letture, spettacoli, laboratori, traduzioni e pubblicazioni. A Roma, al Teatro Biblioteca Quarticciolo e al Lotto 2 – Quarticciolo.

Risalire (attraverso) la lingua

Nei prossimi giorni, tra Bologna e Forlì, prende corpo il progetto “Il teatro di Michel Azama”, dedicato a una delle voci più importanti della drammaturgia contemporanea francese. Ne abbiamo parlato con la curatrice Elena Di Gioia e con l’attrice Silvia Lamboglia.

I Promessi Sposi. On the road again!

Dopo il debutto del novembre scorso nell’ambito della 18a edizione di Natura Dèi Teatri, “I Promessi Sposi” di Lenz Rifrazioni è presentato nuovamente a Parma. Noi c’eravamo, e torneremo a vedere questo spettacolo utopico e conturbante. Riascoltate la densa conversazione fatta allora, nottetempo, con Maria Federica Maestri.

Teatro Diego Fabbri: gran finale con Pantani

Lo spettacolo del Teatro delle Albe di Ravenna chiude una stagione che, pur con qualche neo, ha confermato il buon senso della direzione artistica del più importante luogo per spettacoli forlivese.

Teatro politicamente efficace?

Il 25 aprile il centro storico di Faenza è stato popolato dallo spettacolo ‘Libertà è’, a cura del Teatro Due Mondi. In scena ragazzi di scuola media e il gruppo di teatro partecipato Senza Confini. È servito a qualcosa? Ne parliamo? Ecco tre domande antipatiche, per cominciare.

Danza finché non muori

Un rito sacrificale pagano e una rissa demoniaca stanno alla base di uno dei più celebri balletti del Novecento. Che oggi a Bologna viene “fedelmente tradito”.

L’Ubu roi di Roberto Latini

Una delle personalità artistiche più significative della scena sperimentale italiana è a Forlì con il testo più famoso di Alfred Jarry. E con un laboratorio. Gratuito.