Carmen+Ghia++The+Hot+Rods+l_fa4035a604464d0799a452b0a02f

Ma quale autunno? Quale brutto tempo? Questo fine settimana a Ravenna è tempo di camicie hawaiane, brillantina, gonne a pois rossi, rossetti, balli scatenati e tanto rock’n’roll. Per il terzo anno consecutivo in Romagna si accendono i riflettori sulla tradizione musicale e iconografica degli anni ‘50 americani (ma anche italiani ed europei). Una tradizione intrisa di insegnamenti blues ed energia R&B, colori sgargianti, balli travolgenti e atmosfere di libertà, che grazie ad Associazione culturale Norma e Yeob Records trova massima espressione anche nel festival Moondogs, in cui arrivano artisti internazionali di primo livello, ponendolo di diritto tra i più importanti d’Italia. Band inglesi contemporanee, leggende viventi della musica americana, gruppi italiani e dj di respiro internazionale si avvicenderanno sui palchi delle Artificerie Almagià di Ravenna per due giorni a base di Rock and Roll, Rockabilly e Rhythm’n’Blues, nel rispetto della tradizione e con la freschezza delle nuove generazioni di musicisti. Il pubblico del Moondogs proviene da tutte le regioni italiane, dai paesi confinanti (Francia, Svizzera, Austria) e anche dalla lontana Inghilterra, onorando così un turismo culturale e musicale tipico per i generi proposti. E dal momento che i lavori all’associazione Norma e Yeob Records – i due organizzatori di Moondogs – non si fermano mai, tra le tante cose è nato “Are You Ready to Howl?”, come dire il Rock and Roll lungo un anno. Una discesa nei locali (come il Boca Barranca di Marina Romea, fulcro di questo primo anno), nelle strade e sul territorio (prossimamente a Bagnacavallo, Lugo e Russi, piuttosto che Faenza, Cervia e Forlì) per creare un percorso musicale a base di RnR sviluppato tra gennaio e settembre, che ci ha portato fino alla terza edizione del festival con un pubblico ora più conscio del gusto e dell’energia del RnR. Venerdì 4 e sabato 5 ottobre la suggestiva struttura dell’Almagià e i suoi dintorni nel cuore della Darsena di città – location stimolante e dall’enorme potenziale anche in chiave candidatura a Capitale europea della cultura 2019 – verranno allestiti con scenografie, superfici informative, parti espositive, mezzi d’epoca e merchandising, soprattutto nel Moondogs Village, l’area esterna del festival, tutta gratuita, un’imperdibile occasione per conoscere, curiosare, ascoltare, comunicare e, perché no, imparare a ballare il Rock ‘n’ roll. Qui sabato 5 si esibiranno i gruppi italiani BB and The Fat Cats (Roma), Luky and His Fried Chickens (Treviso) e The Varnelli’s (Ancona). Inoltre cibo e bevande, espositori, musica live e dj set al sabato pomeriggio e per tutta la manifestazione (con dj di caratura internazionale quali Honolulu Flo da Parigi, Henry da Milano, Lalla Hop da Roma), senza contare la novità dell’anno, ossia lezioni gratuite di ballo sabato pomeriggio in collaborazione con la scuola inglese di Kav Kavanaugh School of Jive grazie a Vintage Roots Association. Una questione importante, quella del ballo, dei ballerini e delle scuole, fondamentali nel rilanciare non solo la musica ma anche il piacere di ballare in coppia, nonché rampa di lancio per chi vuole imparare i rudimenti di Swing, Rock ‘n’ Roll o Lindy Hop, per poi praticarli in modo molto personale in eventi proprio come il Moondogs. Tra i concerti segnaliamo. venerdì 4 ottobre, Roy Thompson And His Mellow Kings (F) al secolo Olivier La Porte, francese d’origine, che ritorna in patria con un nuovo progetto musicale, i Mellow Kings, e alle 23.30: The Inteli-Gents (Uk), beniamini del pubblico italiano, tornano per il piacere di chi li ha visti e rivisti, e per chi non li conosce. Sabato 5 ottobre dalle ore 15 alle ore 18  lezioni di ballo gratuite all’interno dell’Almagià con la scuola  “Learn to jive” di Kav Kavanaugh (Uk). D alle 22.00 in poi Carmen Ghia and The Hot Rods (Uk) e a seguire The Velvet Candles (E) feat. Tommy Hunt (Usa) sono pronti a far ballare fino alle prime luci dell’alba.

4-5 ottobre, Ravenna, Artificerie Almagià, via Dell’almagià 2

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here