SCULPTURAL TRAINING

0
Joseph Beuys

MTN | Museo Temporaneo Navile propone per il 2020 un’indagine sulla scultura, analizzata in termini più ampi e complessi di quelli che la semplice produzione di un manufatto tridimensionale presuppone. Lo stesso museo, fin dal principio delle sue attività, è stato concepito come una forma scultorea e più in generale come un’opera d’arte immateriale.

Lo stretto rapporto tra arte e società, sul quale si fonda la stessa mission del nuovo museo bolognese, è qui promosso partendo dal pensiero di Joseph Beuys e da quanto negli anni 70 egli poneva come base della cosiddetta scultura sociale, a sua volta ispirato dal pensiero antroposofico di Rudolf Steiner. L’addestramento cui fa riferimento il titolo della mostra è legato all’esercitarsi nel mettere a punto un tipo di pensiero di natura scultorea, perché capace di disincantare il mutismo della fredda materialità terrestre, investendola di forza calorica. Così l’oggetto dell’attività scultorea non è più, o non solo, la creazione di manufatti, bensì l’intero ordine del reale.

Ogni opera si presenta come un vero e proprio percorso conoscitivo e, insieme a questo, offre alcuni strumenti a cui tutti possono accedere, e in seguito utilizzare, per agire plasticamente sul rapporto enigmatico tra l’essere umano e il mondo nel quale è inserito.

Fotografia, video, performance, installazione, incontri pubblici sono i dispositivi utilizzati in questo progetto per esplorare la pratica del pensiero scultoreo. La partecipazione attiva del “pubblico” è essenziale per il funzionamento del processo creativo. Un documentario racconterà tutte le fasi di “Sculptural Training”.

Dal 24 gennaio al 7 marzo
Bologna, MTN | Museo Temporaneo Navile, via John Cage 11/a – 13/a. Info e OrarI: museotemporaneonavile.org 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.