L’estate di Link Refresh: musica, cinema, laboratori e buon cibo

0
364

Un percorso aperto di rigenerazione artistica e culturale ai confini della città, è Link Refresh, rassegna che prende il via sabato 11 luglio nella sede del Link, in via Fantoni 21 a Bologna. Una nuova occasione di socialità per l’estate bolognese che prende vita negli spazi all’aperto di un luogo denso di memoria, ma allo stesso tempo proiettato verso il futuro.

Un nuovo Link, come lo definiscono gli organizzatori stessi, che fa della propria posizione geografica il suo punto di forza sfruttando le potenzialità offerte dagli ampi spazi, una vera risorsa in questo momento. Oltre all’esperienza maturata nella musica elettronica infatti L’associazione Link 2.0 – che da qualche tempo ha ricevuto il testimone -, attraverso la connessione con diverse realtà cittadine, si apre a tutti i campi della creatività: workshop, conferenze, installazioni, street food, eventi di cinema e musica.

La rassegna, che prosegue fino al 26 settembre, all’interno dell’ampio cartellone di Bologna Estate 2020, dedica ogni giorno del weekend a una specifica programmazione.

Il venerdì uno sportello di ascolto e orientamento al lavoro più i workshop didattici e laboratori di autoproduzione della Link Academy, di Binary.System.Lab (audiovisivo) e Urban Link (djing, beat-box, web radio).

Il sabato sera è il momento del giardino che ospita un’area market, una zona street food affidata a La Svolta – Cucina di Ragione con prodotti biologici e a km0, le mostre proposte da giovani scultori, pittori e performer provenienti dalle Accademie e dai Conservatori di Bologna, Rimini e Piacenza (Input) e una parte musicale notturna con due soundsystem, dedicata all’underground cittadino.

La domenica sera un mercato di quartiere e le iniziative di cinema all’aperto a tema clubbing curate da Kinodromo.

Infine, i progetti “Dammi il tiro“, attività di sostegno alle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, tramite la vendita di abbigliamento, oggetti musicali e altri prodotti; le conferenze nel campo dell’accessibilità a cura dell’associazione di Parma Frega Project, indirizzate al finanziamento di progetti di ricerca nell’ambito delle neuroscienze; un laboratorio teatrale esperienziale rivolto a tutti curato dell’associazione culturale DaiMò.

Sabato 11 luglio l’opening con la presentazione del progetto di restyling e inaugurazione del totem/faro all’ingresso, riqualificato e ridisegnato dagli artisti di Input, la presentazione della rassegna e dei progetti attuali e futuri. Per finire con un grande party con Kobold&Computer Numerical Control, Quiet Sunday, Dangeli, Max Miranda, WHP, Mint Sound, Led X e Granata.
Tutti gli allestimenti sono frutto della reinvenzione e dell’elaborazione di materiali di riuso.

L’accesso è consentito ai soli tesserati AICS e sarà libero per le giornate di venerdì e di domenica mentre sarà contingentato e soggetto a prevendita/registrazione nella giornata di sabato. Tutte le info sono presenti sui social del Link Bologna e sul sito www.link.bo.it.

Il progetto LINK – Refresh 2020 è un progetto di Link 2.0 APS in collaborazione con AICS Bologna, ANFFAS Bologna, Ass. Kinodromo, Ass. Frega Project, Ass. Granata ETS, Timeshift, B.U.M., Mint Sound, WHP, Input, Led X, Ass. Made In Woman, Associazione Culturale “Dâimò”, La Svolta – Cucina di Ragione.

SILVIA MERGIOTTI

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.