Ferragosto a Ferrara, musica e arte con i Nomadi

0

Un omaggio ai Nomadi e a Augusto Daolio, a trent’anni dalla sua scomparsa: è così che musica e arte si intrecciano a Ferrara nella giornata di lunedì 15 agosto.

Alla Palazzina Marfisa d’Este la mostra Augusto Daolio. Il Respiro della natura, aperta al pubblico fino all’11 settembre, sarà eccezionalmente aperta in concomitanza con il concerto dei Nomadi al Parco Marco Coletta. Mentre infatti sul palco suonano le note della canzone Il segno del fuoriclasse, dedicata proprio ad Augusto Daolio, alla Palazzina i visitatori potranno ammirare i dipinti e le chine realizzati da Daolio nella sua breve ma luminosa vita.

L’esposizione, curata da Pietro Di Natale, raccoglie i dipinti e i disegni che testimoniano il suo grande talento artistico oltre che musicale, di radice surrealista. La sua principale fonte d’indagine e d’ispirazione è la natura, intesa come insieme di tutte le cose che nascono, vivono e si trasformano. Osservare le sue opere è come immergersi in un mondo onirico, magico oltre che fortemente simbolico.

Daolio offre una riflessione profonda sul rapporto tra uomo e natura e tra tutti gli esseri viventi e inanimati. 56 opere, tra olii e chine colorate, che testimoniano linfinita bellezza del creato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.