A Forlì il pubblico diventa un’opera d’arte digitale

0
13

È attiva a Forlì, a partire dal 20 dicembre per un mese, la struttura di Architettura Interattiva – visioni dal Miglio Bianco, innalzata nei Giardini Orselli e fruibile da tutti coloro che visiteranno il centro storico della città.

Si tratta di una installazione artistica che lavora con l’Intelligenza Artificiale, realizzata dall’artista contemporaneo Igor Imhoff.

Un’esperienza interattiva per avvicinare tutti alle nuove tecnologie e all’arte.

Il fruitore si trasforma in un’opera d’arte digitale grazie all’intervento dell’AI che rilegge la realtà e il patrimonio culturale in chiave innovativa.

 

 

La realtà interpretata dall’AI e site-specific (ovvero specificatamente creata per la città di Forlì), è progettata per restituire immagini originali con visioni legate alla valorizzazione del patrimonio artistico-culturale del Miglio Bianco, il percorso monumentale del primo Novecento che congiunge la stazione ferroviaria a Piazzale della Vittoria, un’eccellenza culturale e turistica della città di Forlì.

“Questa è un’opera assolutamente inedita per Forlì” – dichiarano il sindaco Gian Luca Zattini e l’assessore alla cultura Valerio Melandri – “un progetto che unisce l’applicazione di tecnologie di ultima generazione con il percorso monumentale del “Miglio Bianco”, un’eccellenza culturale e turistica della nostra città che per varietà sia progettuale sia dei linguaggi architettonici non ha eguali in tutta Italia. L’installazione innalzata presso i Giardini Orselli dà l’opportunità a chiunque ne sia interessato o anche solo curioso, di lasciarsi ritrarre dall’intelligenza artificiale con un cuore d’artista, immersi in un contesto ogni volta diverso, che richiama i percorsi, le scenografie e i luoghi del “Miglio Bianco”.

“Un progetto per avvicinare le persone alle arti digitali e all’intelligenza artificiale, facendoli scoprire, in modo creativo e artistico, il patrimonio architettonico della città”, commentano i curatori dell’installazione Francesca Leoni e Davide Mastrangelo della Vertov Project “La scelta per un progetto di questa portata non poteva che ricadere su un artista multidisciplinare come Igor Imhoff che da sempre utilizza le nuove tecnologie nei suoi video e installazioni interattive, insieme abbiamo trovato la strada per raccontare il Miglio Bianco come una città ideale”.

 

 

Conclude Loris Zanelli, owner e Ceo di PubliOne, l’agenzia di comunicazione integrata partner del progetto il Miglio Bianco e AI Architettura Interattiva: “Siamo lieti di contribuire alla divulgazione dell’arte e delle nuove tecnologie e siamo altrettanto lieti di farlo nella nostra città. Ci impegniamo a sviluppare idee, progetti imprenditoriali e attività che siano di interesse per la comunità con la convinzione di avere il compito di partecipare al rinnovamento della società con azioni concrete che partono dal territorio dove affondano le radici di PubliOne”.

.