TIA9545-Modifica

E’ la conclusione del progetto di residenza teatrale ‘Intorno a Caligola’ ispirato a Caligola di Albert Camus e rientra nel programma di residenze artistiche avviato dal Teatro Nucleo negli spazi del Teatro Cortàzar di cui è gestore. La logica delle residenze artistiche, molto diffusa all’estero e da qualche anno in espansione in Italia, sta favorendo la nascita di reti di compagnie e l’apertura dello sguardo delle realtà culturali locali a scenari e modi di vivere l’arte ed il teatro sempre più internazionali ed innovativi.

Nella pratica si traduce in progetti di scambio legati alle arti performative – teatro in primis – e ad un territorio, in cui una compagnia che gestisce uno spazio ospita altre compagnie che hanno bisogno di un tempo e di un luogo per creare i loro spettacoli. In cambio dell’ospitalità, il gruppo o l’artista che ha beneficiato dello spazio offre alla città e alla comunità ospitante uno spettacolo o una finestra sul proprio lavoro, oppure attività di formazione come ad esempio laboratori e prove aperte.
Come nel caso del Teatro Cortàzar, una residenza spesso coinvolge edifici restituiti alla crescita sociale e culturale di una comunità e si amalgama con le esigenze e le potenzialità di un territorio, promuovendo lo scambio e la ricerca tra realtà artistiche vicine e lontane.

Dopo il progetto ‘Intorno a Caligola’ sono in programma al Teatro Cortàzar altre residenze. Domenica 25 gennaio alle ore 21, solo su prenotazione, andrà in scena Albor, opera in due atti ispirata a Cappuccetto Rosso di Federico Garcìa Lorca, a conclusione della residenza artistica “Albor” di Officine Duende (Castel Guelfo – Bologna) e la regia di Horacio Czertok (Teatro Nucleo).

Venerdì 31 ottobre, ore 21 – Teatro Cortàzar, via Ricostruzione 40, Pontelagoscuro (FE),  entrata a offerta libera – Info: teatronucleo.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.