Paolo Benvegnù
Paolo Benvegnù
Paolo Benvegnù

Un’arena all’aperto, questa è Giardini al CUBO che fino a settembre torna ai giardini pensili di Porta Europa, sede direzionale del Gruppo Unipol, con un cartellone ricchissimo di ospiti e artisti importanti per oltre 25 serate ad ingresso gratuito. Una proposta ampia e di qualità, attenta ai gusti di pubblici diversi e che spazia dal pop al jazz fino ad arrivare alla musica colta: quella classica e quella contemporanea.

Così i martedì dal 23 giugno saranno dedicati al jazz. Il calendario, curato in collaborazione con Bologna Jazz, comincia con il Kurt Rosenwinkel Quartet, per proseguire il 4 agosto con il Joey Calderazzo Trio, il 25 agosto con il Fabrizio Bosso Quartet e il 1 settembre gran finale con Ray Mantilla in Latin Tinge con Larry Willis, Cucho Martinez e special guest Piero Odorici. Chiude, martedì 15 settembre, Cristina Zavalloni in Special Dish con Cristiano Arcelli, Daniele Mencarelli e Alessandro Paternesi.

Poi ancora incontri con la musica classica. Il mercoledì la musica classica è raccontata insieme ad un affabulatore come Corrado Augias e un pianista come Giuseppe Fausto Modugno. Beethoven (30 giugno); Bach (7 luglio); Verdi (21 luglio). Chiude le serate classiche, martedì 28 luglio, Luis Bacalov.

Poi ancora il pop con Ron il 14 luglio e Paolo Benvegnù nel Earth Hotel Tour l’8 settembre.

Oltre la musica, ci sono proposte teatrali che vedono salire sul palco Peppe Servillo (2 luglio), David Riondino (30 luglio) Ivano Marescotti (27 agosto).

Poi infine gli incontri con gli autori. Il 9 luglio arriva lo scrittore e storico Valerio Massimo Manfredi per raccontare l’epopea di due grandi figure storiche Annibale (il 9 luglio) con la partecipazione Giovanni Brizzi, ordinario di Storia romana presso l’Università di Bologna e Cleopatra (il 23 luglio). Giovedi 6 agosto invece in Tra parole e musica Franz Campi intervista Niccolò Fabi che racconterà il suo percorso artistico, la carriera, gli esordi e le passioni che l’hanno fatto diventare un protagonista della scena musicale di oggi. Il 3 settembre conclude il ciclo degli incontri la scrittrice Grazia Verasani che sarà intervistata da Titta Ruggeri in Incontri in bianco e nero.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero e gratuito e sono realizzati grazie alla collaborazione dei partner, Fondazione Musica Insieme, Società editrice Il Mulino, Bologna Jazz Festival, Centro San Domenico, Le Nozze di Figar, Cronopios e l’associazione L’altro Bravo.

Fino al 15 settembre, Bologna, Giardini al CUBO, ore 21.15, info: 051 5076060,cubounipol.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.