opera di Nicola Samorì
opera di Mattia Moreni
opera di Mattia Moreni

 

Mattia Moreni e Nicola Samorì sono artisti di diversa generazione e percorsi: ad accomunarli una pittura intesa come luogo di attrito e scontro fertile tra le ragioni romantiche del gesto e una lucida riflessione intellettuale, spietata e incessante, sui limiti e possibilità della pittura stessa, linguaggio antichissimo che i due forzano e mettono costantemente alla prova alla scoperta di nuovi modi di vedere, a far scaturire altre immagini ancora potenti e violente, capaci di scardinare e far saltare le nostre abitudini visive.

Una pittura, quella che qui si mette in scena, che non di rado sfocia e anela alla scultura, e la mostra non mancherà di far dialogare oltre ai due autori, anche questi due linguaggi.

opera di Nicola Samorì
opera di Nicola Samorì

 

Il doppio, una sorta di drammatica dualità tra natura e cultura, tra immagine e sua sparizione, tra materia grondante e pelli pittoriche raffinate e sottilissime, tra razionalità, furia e assalti, potrebbe quindi essere una sorta di filo che ci guida e orienta all’interno di questo tenebroso labirinto rischiarato da luci bianche e lunari; una dualità che rappresenta anche una delle tante possibili geografie della pittura oggi, una mappa che si disegna tenendo insieme un artista nel pieno della sua battaglia, e un altro che non smette certo di rinnovare stupori e riflessioni grazie a dipinti niente affatto offuscati o scalfiti dalla patina del tempo trascorso.

.

4 dicembre, ore 18.30 – Cotignola (RA), Museo Civico Luigi Varoli, Palazzo Sforza e Casa Varoli

5 dicembre, ore 18 – Rimini, Far Fabbrica Arte Rimini /Galleria Comunale D’arte Moderna E Contemporanea

Info Cotignola: 0545 908879

Info Rimini: 0541 704416/704414, museicomunalirimini.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here