Hopper1E finalmente ci siamo! S’inaugura questa sera a Bologna a una delle mostre più attese dell’anno: “Edward Hopper”, tra le più importanti antologiche dedicate in Italia al grande maestro della pittura americana, realizzata dalla Fondazione Carisbo, Genus Bononiae e Arthemisia Group in collaborazione con il Comune di Bologna e il Whitney Museum di New York. Più di 60 sono le opere in mostra a Palazzo Fava tutte provenienti dal museo americano, custode dell’intera eredità dell’artista per volontà della moglie Josephine. Celebri capolavori come “Le Bistro or The Win Shop” (1909), “New York Interior” (1921), “South Caroline Morning” (1955), “Second Story Sunlight” (1960), scandiscono un percorso espositivo suddiviso in sei sezioni, che racconta tutta la produzione di Hopper, dagli acquerelli parigini dei primi anni fino ai paesaggi e gli scorci delle cittadine americane degli anni della maturità. Universalmente riconosciuto come il grande pittore dell’attesa e del silenzio, Edward Hopper è il magistrale interprete di piccole grandi storie colte in atmosfere sospese, cristallizzate nel tempo. L’esposizione bolognese si dimostra davvero come un’occasione unica per vedere da vicino questi meravigliosi dipinti, pietre miliari dell’iconografia del Novecento. Fino al prossimo 24 luglio.

 

LEONARDO REGANO

Dal 26 marzo al 24 luglio 2016.

Bologna, Palazzo Fava, via Manzoni 2

orari: lun. – dom. 10.00 – 20.00

Info: hopper@genusbononiae.it, tel. 0510301089

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here