Wolfmother Silver Wall
Wolfmother Silver Wall
Wolfmother Silver Wall

La grande musica internazionale sbarca a Festareggio con una carrellata di big di altissimo livello. Rock, elettronica e reggae saranno gli ingredienti della settimana in arrivo che, dal 23 al 28 agosto, vedrà alternarsi sul palco dell’Arena spettacoli artisti del calibro di Kula Shaker, Wolfmother, Soulwax, Alborosie, Max Romeo, Mikal Rose e Africa Unite.

Ad aprire questa nuova settimana sarà martedì 23 agosto l’ultima grande band eretica del rock britannico, gli inglesi Kula Shaker. Il gruppo psycho-brit del biondo e carismatico Crispian Mills, che a fine millennio ha dominato le classifiche mondiali, diventando un fenomeno di culto nel panorama internazionale, torna dopo sette anni di silenzio con il nuovo disco K 2.0. Un album che riprende le sonorità che fecero amare la band in tutto il mondo, rivisitandole con nuova carica che non mancheranno di scaldare gli animi del pubblico del Campovolo.

Energia, hard rock e sonorità anni 70 sono invece i marchi di fabbrica del sound targato Wolfmother, al Campovolo mercoledì 24 agosto: un appuntamento che i fan del gruppo non potranno perdere per ascoltare live il nuovo disco  “Victorious”. Celebrati dalla critica mondiale, che li considera i migliori eredi dei Led Zeppelin degli anni Duemila, e forti dell’ingresso nella UK Music Hall Of Fame, la band australiana capitanata da Andrew Stockdale travolgerà l’Arena spettacoli con il loro sound selvaggio e unico. Ad aprire il live dei Wolfmother ci saranno i Giuda, punk rock band romana di ritorno dal tour che li ha visti attraversare gli States coast to coast, e l’alternative metal dei reggiani Onelegman, band che dal 2003, anno in cui si è affacciata sulla scena musicale underground italiana, ad oggi ha accolto numerosi consensi da parte della stampa specializzata italiana.
Dal rock all’elettronica, giovedì 25 agosto, con l’elettronica dei belgi Soulwax. Suoni disco, rock, pop, electro, punk, techno fusi in un tutt’uno: descrivere la quintessenza del mondo sonoro dei Soulwax è impossibile, perché il gruppo si muove al di fuori di qualsiasi etichetta, riuscendo a fondere rock e dance senza risultare mai banale. Negli anni i Soulwax hanno saputo imporsi come una delle realtà più originali del panorama internazionale e conquistare anche i mercati musicali più difficili, come quelli inglese e americano.
A chiudere la settimana del Campovolo, dal 26 al 28 agosto, sarà la tre giorni dedicata ai ritmi in levare del Campovolo Reggae Fest, organizzata in collaborazione con Positive River, che porterà a Festareggio diversi big del genere. Uno su tutti, venerdì 26 agosto, l’italiano naturalizzato giamaicano Alborosie, uno dei nomi di punta del reggae internazionale. Un vero talento, unico bianco capace di scalare i vertici della musica black, a Reggio Emilia suonerà dal vivo l’ultimo disco “Freedom & Fyah”, Libertà e fuoco. Amore, rivalsa, politica e critica sociale sono gli ingredienti della sua musica, in cui il reggae si unisce a una forte influenza dub, con incursioni dub-step ed elettroniche. Tra i tanti artisti in programma nella stessa serata, imperdibile la Dance hall di General Levy, vero mago del palco e grande trascinatore di folle, tra gli artisti di punta della scena urban-reggae europea.

L’indomani, sabato 27 agosto, sul palco dell’Arena saliranno due miti del reggae internazionale: il leggendario Max Romeo, un artista che ha scritto la storia della musica Reggae, considerato uno dei padri fondatori della scena musicale caraibica,  e Mikal Rose, fresco del nuovo album “Rasta State”. Ad aprire il live di Max Romeo ci saranno Meta and The Cornerstones, collettivo che vede alla voce il cantante senegalese Meta Dia, definito dal New York Times come il Bob Marley africano.

La tre giorni del reggae reggiano sarà chiusa da uno dei migliori gruppi reggae italiani di tutti i tempi,  gli Africa Unite. Il gruppo capitanato da Bunna Vitale presenterà l’ultimo album “Il Punto”. Reduce da un lungo tour che li ha portati in giro per tutta la penisola. Ad anticiparli, sul palco, i Mellow Mood.
L’estate di Festareggio proseguirà con tanti altri big come Eric Burdon and The Animals (31 agosto) e Rokia Traoré (6 settembre), senza dimenticare la grande musica italiana, con I Cani (2 settembre), Vinicio Capossela (3 settembre), Salmo (7 settembre), Daniele Silvestri (9 settembre), Motta (11 settembre).

I biglietti per i live a pagamento sono disponibili su Ticketone e sugli altri circuiti abituali.
INFO www.festareggio.it | ufficiostampa@festareggio.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here