Giovedì 23 marzo, alle ore 21, il cinema Gulliver propone il Premio Oscar 2017 come miglior film straniero, Il cliente del regista iraniano Asghar Farhadi, che è stato una delle “vittime illustri” dei bandi anti-immigrazione e anti-terrorismo di Donald Trump. Il risultato è stato l’assenza di Farhadi alla notte degli Oscar. Da sottolineare il fatto che per l’autore iraniano si tratta della seconda statuetta dell’Academy in carriera, in quanto anche Una separazione era stato il miglior film straniero nel 2012.

Siamo a Teheran, Emad e Rana sono una giovane coppia che condivide la passione per il teatro, impegnati nella messa in scena di “Morte di un commesso viaggiatore” di Arthur Miller. La coppia, che si ritrova improvvisamente senza casa, si trasferisce in un appartamento prima occupato da una prostituta. Una sera Rana, sola in casa, subisce un’aggressione da uno sconosciuto, cliente della precedente inquilina. L’incidente compromette la stabilità della coppia, con Emad che sviluppa un sentimento di vendetta.

Apologo morale carico di ambiguità e di non detto, con venature di poliziesco, che si ispira al testo teatrale di Arthur Miller per adattarlo alla realtà della Teheran di oggi, realtà a cavallo tra modernità e retrogradi retaggi culturali, vissuta sulla pelle di Emad e Rana, la coppia protagonista del film che diviene metafora di una disgregazione sociale più ampia.

La programmazione cinematografica prosegue con Il diritto di contare, la storia vera mai raccontata di tre donne afroamericane che nell’America degli anni ’60, nonostante la segregazione razziale, furono determinanti nella corsa allo spazio ad opera della NASA.

In attesa del ritorno della “Lanterna Magica”, che proporrà in aprile LA BELLA E LA BESTIA della Disney (date da definire), martedì 28 marzo, il pomeriggio dalle ore 16,30, il bar del Gulliver propone per le famiglie la festa“Welcome Spring” con l’animazione di Kikka.

 

Dal 23 marzo, Cinema Gulliver, Piazza della Resistenza, 2, Alfonsine (RA), 21.00, info: www.arciravenna.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here