E’ previsto per l’8 marzo il finissage di Tutti nudi, mostra in corso alla LABS Gallery di Bologna, curata da Fulvio Chimento e Luca Ciancabilla che vede protagonisti 5 writers- 5 artisti che da anni portano avanti la loro ricerca in spazi urbani, gallerie private e musei: Cuoghi e Corsello, Dado, Rusty, Joys. Alcuni di loro fanno più propriamente parte del mondo della Street Art, altri come Cuoghi e Corsello(Suf! E CK8) in coppia dall’86, sono artisti a tutto tondo che si muovono nel mondo dell’arte spaziando tra writing, street art, installazioni, video-animazione. La mostra già dal titolo fa trasparire la loro dichiarazione di intenti, ovvero togliersi la maschera, mostrare la propria essenza per tornare alle origini. Annunciata già a metà dicembre da un grande murales lungo 21 metri
nell’hinterland di Casalecchio – proprio come accadeva molti anni fa con i ghost signs- composto a dieci mani con un lettering semplice ma d’effetto nero e fucsia, “Tutti nudi” ha incuriosito da subito, suscitando varie domande. L’esposizione concepita appositamente per gli spazi della galleria di Via Santo Stefano ha visto gli artisti lavorare fianco a fianco condividendone le pareti -come avviene nelle murate commissionate- e la visione (alcuni di loro in passato hanno preso parte a progetti comuni).

Al centro c’è ancora una volta la tag da intendersi come linguaggio imprescindibile dell’arte urbana, perché vero e proprio “topos, luogo privilegiato della disciplina del writing, fonte di ispirazione primaria, ciclica ed essenziale per chi decide di intraprendere un percorso consapevole legato all’arte di strada”sottolineano i curatori. La tag entra in galleria e diventa un pretesto per interrogarsi sulla sua storia, sulle sue origini e sulla sua evoluzione, ma anche per ribadirci che l’arte urbana è arte tout court e come tale può stare ovunque. Il tema che ruota attorno a questo allestimento è quello di condivisione: dell’arte sì ma anche di un progetto, di un’esperienza, di un’amicizia. A rimarcarlo sono gli stessi lavori: come i 189 specchi dorati (40X40) che compongono il nome di Suf!e CK8 e sembrano riflettere sul senso stesso dell’opera ed includono lo spettatore che vi passa accanto che finisce per diventare parte dell’opera stessa, e l’argentea croce -simbolo antico di unità- inscritta nella U Di Suf (vera e propria opera nell’opera) in cui trovano collocazione due paesaggi serigrafati messi alla rovescia (dove il segmento orizzontale che esemplifica la polarità negativa della materia e quello verticale positivo proprio della spiritualità confluiscono nel punto di incontro centrale formando il Principio Universale unitario).

A confermare il concetto di condivisione sono inoltre le lastre radiografiche poste su una grande light box artigianale trovate tempo prima di fianco ad un cassonetto con cui Rusty compone la sua tag che ribadiscono la storia comune dell’umanità, e la firma” Dado” realizzata intrecciando al contempo fili materici colorati di lana e fili di storie, mescolando passato e presente per mano dello stesso Alessandro Ferri e del giovane artista Ambo. Joys crea con il legno la sua opera a tasselli geometrici intervenendo direttamente sull’architettura preesistente dell’edificio modificandone l’assetto già più volte trasformato negli anni (chiesa, sala da ballo, tipografia)… Oltre a queste opere site-specific in “Tutti nudi” sono presenti altri lavori degli artisti: manufatti artistici di Dado, una installazione underground di gruppo costituita da foto ed oggetti-scultura, un video dei Mazzini Old Bastards (la crew dei Cuoghi e Corsello) e veri e propri feticci come le scarpe di Rusty o anfibi molto vissuti ancora sporchi di terra. Una scommessa vinta che molto probabilmente ha fatto ricredere anche quella fetta di pubblico più scettica o nostalgica che si aspettava di vedere lavori di aerosol art realizzati con bombolette spray e si è trovata di fronte ad una ricodificazione, concettuale ed estrosa
della tag.

Tristana Chinni

 

Fino al 8 marzo 2018

TUTTI NUDI

LABS Gallery, Via S. Stefano 38, Bologna.
Orari: Dal lunedì a venerdì con orario 16-20 (sabato e domenica su appuntamento)
Info: labsgallery.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here