Guano Padano (di Roberto Cavalli)

Venerdì 4 maggio prende il via la 45° edizione di Ravenna Jazz: fino al 13 maggio il festival porterà in città tanti nomi e personaggi importanti del panorama musicale jazz italiano e internazionale. Ad aprire la kermesse, venerdì 4 maggio alle ore 21.30 al Cisim di Lido Adriano, saranno i Guano Padano. Protagonisti invece della serata successiva di sabato 5 maggio al Teatro Alighieri Fabrizio Bosso Quartet e Paolo Silvestri Orchestra (ore 21).

A dare il via ufficialmente alla kermesse sarà in realtà il chitarrista e cantante brasiliano Rogerio Tavares che alle ore 18.30 presso Fresco Cocktails & Tapas inaugurerà la rassegna dei concerti Aperitifs, che ogni pomeriggio riscalderanno l’atmosfera in attesa del live serale. Nel suo concerto, Tavares eseguirà un programma interamente dedicato alla musica dell’autore brasiliano Chico Buarque de Holanda.
Alle ore 21.30 ci si sposterà invece al Cisim con i Guano Padano, trio dalle conturbanti atmosfere a cavallo tra rock e jazz con Alessandro “Asso” Stefana alle chitarre, Danilo Gallo al basso elettrico e Zeno de Rossi alla batteria. I Guano Padano sono un concentrato di jazz, rock e musica d’autore: nel loro 45 giri vintage e avanguardia diventano tutt’uno insieme al folk e al punk, dando vita a uno stile musicale personalissimo e estremamente originale. Il gruppo è nato nel 2009 e da allora ha prodotto tre album e un singolo. Il più recente, Americana (2014), si ispira alle pagine dell’omonima antologia curata da Elio Vittorini, che fece conoscere per la prima volta in Italia opere fondamentali di numerosi scrittori statunitensi, da Poe a Hemingway, Steinbeck, Anderson, Faulkner, Fante, dai cui racconti prendono vita i brani del disco.

Fabrizio Bosso 14 (ph. Andrea Boccalini)

La serata di sabato 5 maggio si apre sempre alle 18.30 ma Al Cairoli con il concerto Aperitif di Luca Olivieri “Solo con una fisarmonica”. Alle ore 21 invece si entra al Teatro Alighieri dove si assisterà al concerto della tromba più virtuosistica del jazz italiano, quella di Fabrizio Bosso, che si esibirà insieme al suo quartetto stabile e all’orchestra di Paolo Silvestri nello spettacolo “The Champ – to Dizzy” . Oltre a loro, sul palco ci saranno Julian Oliver Mazzariello (pianoforte), Jacopo Ferrazza (contrabbasso), Nicola Angelucci (batteria), Claudio Corvini, Fernando Brusco e Sergio Vitale (trombe), Mario Corvini ed Enzo De Rosa (tromboni), Gianni Oddi (sax alto), Marco Guidolotti (sax baritono), Michele Polga (sax tenore e soprano), Alessandro Tomei (sassofoni, flauto).
La collaborazione Bosso-Silvestri è nata nel 2007 con You’ve changed, con orchestra d’archi e un cast di ospiti stellare, che ha inaugurato una partnership dalle grandi aspirazioni. Tutti i progetti seguenti infatti si sono caratterizzati per la medesima scelta di fare le cose in grande e con stile, come testimoniano “Melodies” e Duke (Verve), nei quali l’orchestrazione tornava agli stilemi jazzistici, fino ad arrivare all’ultimo “The Champ – to Dizzy”, che si distingue dai precedenti per la tipologia d’orchestrazione e per la dedica a una figura fondamentale della storia della musica afroamericana, vale a dire Ellington.

Venerdì 4 e sabato 5 maggio, Ravenna Jazz, Cisim + Teatro Alighieri Ravenna – info: tel. 0544 405666, e-mail: ejn@ejn.it, website: ravennajazz.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.