La Natura come entità carica di energie e di segreti. La ricerca che Marisa Zattini (Forlì, 1956) porta avanti da anni è proprio incentrata sull’indagine della Natura come elemento salvifico e spirituale e sabato 8 dicembre presso l’Oratorio di Sebastiano, a Forlì, si arricchisce di un nuovo momento di riflessione con la mostra “Alberi Eretici / Ermetici” accompagnata da un testo critico di Giovanni Ciucci. A proposito del lavoro di Zattini, Ciucci scrive «di fronte a queste nuove opere di Marisa Zattini dobbiamo porci nuovi problemi. È una materia aggrovigliata, ma alla fine l’artista fa sempre di testa sua. Intravede un’altra dimensione che non è solo estetica e che non sempre corrisponde alle leggi della scienza, anche se la scienza fin dall’inizio ha dato un grande contributo allo sviluppo dell’arte, ha fornito all’artista i materiali di cui aveva bisogno per scolpire e per dipingere ed i pigmenti sempre più perfezionati, ma poi è l’artista che plasma la materia e distende i colori sulla tela o crea nuove forme».  La mostra sarà accompagnata da un’intervento del soprano Delilah Gutman dedicato a “Love Song” di Bezalel Aloni Aloni, dal Shir Hashirim 8 : 6, “Cantico dei Cantici”.

Dal 8 dicembre 2018 al 8 gennaio 2019
Forlì, Oratorio di San Sebastiano, Via Maurizio Bufalini. Info e Orari: www.ilvicolo.com

(l.r.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.