“Let’s do it”, l’esposizione diffusa a Faenza e Parma

0

Gli artisti provenienti dall’Italia, dall’Argentina, dalla Bulgaria, dall’Estonia, dalla Germania, dagli Stati Uniti, dalla Polonia e dalla Spagna si sono uniti nel realizzare un messaggio artistico in grado di descrivere questo periodo della pandemia. Il risultato è Let’s do it, un’esposizione diffusa composta dal 180 poster suddivisi e dislocati in diversi punti della città.

Il progetto Let’s do it nasce da una call rivolta a street artist, artisti, grafici, fotografi, illustratori ed, in generale, a chi si occupa di arte visiva, chiedendo loro di realizzare un poster che raffiguri come stanno vivendo questo periodo, che cosa più gli manca e quali sono i loro desideri e le loro speranze per il futuro. Dalle risposte sono stati selezionati 149 artisti e 180 poster che saranno affissi fino al 31 ottobre a Faenza e fino al 7 novembre a Parma. I luoghi delle affissioni, 18 per Faenza e 20 per Parma, sono quelli utilizzati solitamente per le affissioni pubbliche, che si trasformano così in spazi per raccontare come è stato vissuto un periodo lungo 69 giorni che ha cambiato la nostra vita ed i ritmi della nostra quotidianità.

Per rintracciare le diverse opere sarà possibile muoversi all’interno della città muniti di una mappa (disponibile online e in cartaceo) che indica i diversi luoghi coinvolti: un percorso che porta a riappropriarsi degli spazi pubblici attraverso l’arte. La città della Musica (Parma) e quella della Ceramica (Faenza) si trovano così idealmente unite mediante l’Arte Urbana. Al termine nelle esposizioni, i lavori resteranno visibili online in una gallery del sito di Distretto A.

Info: distrettoa.it, link mappa Faenza, link mappa Parma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.