LE CONSEGUENZE. I FEMMINICIDI E LO SGUARDO DI CHI RESTA

0

In occasione della Giornata Internazionale della donna l’associazione Demetra – Donne in aiuto organizza la mostra fotografica Le conseguenze – I femminicidi e lo sguardo di chi resta, che sarà allestita dal 1° all’8 marzo nella sala di Palazzo Vecchio a Bagnacavallo, con gli scatti realizzati da Stefania Prandi, scrittrice e fotografa, autrice dell’omonimo volume che raccoglie le testimonianze dei sopravvissuti ai femminicidi: figli e figlie, ma anche genitori, fratelli e sorelle. L’esposizione è dedicata ad Elisa Bravi, la 31enne di Glorie di Bagnacavallo, uccisa dal marito nel dicembre 2019.

Il 5 marzo, sempre a Palazzo Vecchio, alle ore 17 è previsto un evento pubblico al quale parteciperanno Ada Sangiorgi, assessora alle Pari Opportunità del Comune di Bagnacavallo, Giuseppina Dessy, presidente di Demetra – Donne in aiuto, Manuela Liverani, avvocata e vicepresidente di Demetra donne in aiuto, Elena Zaccherini, direttrice del Fondo vittime di reati e Giovanna Piaia, presidente dell’associazione Dalla Parte dei Minori. E’ previsto un intervento dell’associazione Una panchina per Elisa.

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Comune di Bagnacavallo ed è stata realizzata in collaborazione con l’associazione Dalla Parte dei minori.

Dal Martedì al venerdì 15 – 18
Sabato e domenica 10 – 12 e 15 -18

Bagnacavallo, Palazzo Vecchio, Piazza Libertà, 5. Info: 0545 280864 (Ufficio Cultura), www.comune.bagnacavallo.ra.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.