Ceppo e mannaia, il libro di Miro Gori

0

“Ceppo e mannaia” era un motto di saluto che si scambiavano gli anarchici romagnoli tra Ottocento e Novecento. Ed è proprio a loro che è dedicato il libro di Gianfranco Miro Gori “Ceppo e mannaia – Anarchici e rivoluzionari romagnoli nel mondo” che sarà presentato venerdì 16 dicembre alle ore 18, presso Palazzo Laderchi.

Nel suo libro, l’autore racconta le storie di tredici anarchici romagnoli, protagonisti di gesta e azioni rivoluzionarie in tutto il mondo: tra questi ci sono nomi noti come Andrea Costa, Amilcare Cipriani, Giovanni Pascoli e Armando Borghi, e meno noti come Pietro Cesare Ceccarelli e Carlo Valdinoci.

Tredici uomo, tredici storie attraverso le quali è possibile tracciare un ritratto dei quasi cent’anni del movimento anarchico italiano del quale i romagnoli furono grandi protagonisti, partendo da Felice Orsini fino al faentino Silvio Corbari.

In occasione della presentazione del volume, insieme all’autore saranno presenti anche Gabriele Albonetti e Gianpiero Landi (della Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” di Castel Bolognese).

16 dicembre, Ceppi e Mannaia, Palazzo Laderchi, Faenza ore 18 – info: info@bottegabertaccini.it, bottegabertaccini.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.