Maura: nuovo singolo che profuma di casa e poesia

0
25

Terra Bruciata, uscito il 10 marzo è il nuovo singolo di Maura, artista di adozione bolognese dall’universo musicale eclettico, di cui vi avevamo già parlato del precedente pezzo Nel mio Bosco, qui.

Secondo singolo che anticipa l’album in uscita in primavera per Deposito Zero Studios e Porto Records.

Un singolo che parla di quello che è casa per Maura, nel bene e nel male. Una ballad dalle sonorità indie rock e dal cuore troppo onesto.

«Fammi dormire in soffitta, papà ci dormiva. Non era normale, tu fammi dormire e star zitta». Anche in questo brano Maura si mette a nudo, si espone in tutta la sua vulnerabilità.

«Le cose che sono più difficili da scrivere sono anche quelle che possono avere più
impatto. Cosa c’è di più potente di una triste verità da cui sei stata impressa? Se vuoi una cosa, devi concederla a tua volta. Ma se non sappiamo dire la verità, come facciamo a trovarla?»

3 minuti e 13 secondi di pura poesia dove la voce di Maura sa incantare ed entrarti dentro, fino a farti sanguinare il cuore. Anche qui la cantautorice ha centrato il bersaglio, con il suo meraviglioso dono di saper regalare vere emozioni e trasportarci attraverso i nostri ricordi più intimi e segreti.

Ascoltando questo pezzo ho pensato subito a mio babbo, l’uomo che ho amato di più in tutta la mia vita, a tutto ciò che mi ha insegnato e la parola “casa” profuma di sigarette senza filtro, di legna sul camino e di altre piccole cose che restano impresse come un tatuaggio sulla pelle e sul cuore. Nonostante non sia più qui a camminare su questa terra e tenermi per mano, ovunque sia, il ricordo danza come il fuoco che arde sul braciere.