Matinées Musicali al MIC: MICHELE MARCO ROSSI, Violoncellista

0

Domenica 11 febbraio (ore 11.15) per i Matinées Musicali al MIC- Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza si esibirà Michele Marco Rossi, giovane violoncellista romano, tra i più rinomati nel panorama musicale internazionale.

Michele Marco Rossi, classe 1989, è un violoncellista italiano che ha dedicato molto della sua preparazione e del suo studio alla musica contemporanea, soprattutto quella per il suo strumento. Per questa ragione, in questo programma da lui proposto, ci sono tre autori, tre punti di riferimento della musica contemporanea per violoncello solo. Due autori sono ancora viventi, il giapponese Toshio Hosokawa, con il suo Small Chant composto nel 2012, e il greco Georges Aperghis, con il suo Obstinate, composto tra il 2017 e il 2018,
pochissimi anni fa. Insieme a questi due autori contemporanei, Rossi presenta anche la Sonata per violoncello solo di György Ligeti, un vero gigante del Novecento, purtroppo scomparso nel 2006.
Completano il programma due esecuzioni più antiche che possono mettere in luce tutte le capacità espressive del violoncello, da molti musicisti definito lo strumento più vicino alla voce umana. Si tratta di un’opera giovanile di Alfredo Piatti, scritta probabilmente intorno agli anni ’40 dell’Ottocento, ma data alle stampe solo nel 1865, un “Capriccio sul tema della Niobe di Pacini”, e della Suite n.4 per violoncello solo di Johann Sebastian Bach, che insieme alle altre cinque, si può definire un “must” per il repertorio per violoncello solo.
Michele Marco Rossi si è affermato come uno degli interpreti di riferimento per la musica d’oggi, ampliando significativamente il repertorio del violoncello nel suo lavoro a stretto contatto con i più grandi compositori del nostro tempo. Per lui hanno scritto compositori come Ivan Fedele, Salvatore Sciarrino, Fabio Vacchi; e allo stesso tempo ha collaborato con alcuni dei maggiori compositori del nostro tempo come Krzysztof Penderecki. I suoi concerti, che abbracciano un repertorio di oltre 500 anni e si articolano come una continua ricerca e scoperta in diretta condivisione con il pubblico, sono ospitati dalle principali
stagioni concertistiche. Insieme a Direttori come Kent Nagano, Oksana Lyniv, Enno Poppe, Marco Angius, Tito Ceccherini, Michele Marco Rossi ha eseguito Seven Words di Sofja Gubaidulina con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, ha realizzato la prima assoluta di Adagio e Minuetto variato di Goffredo Petrassi e di Passionis Fragmenta di Salvatore Sciarrino con l’Orchestra di Padova e del Veneto. Nel 2022 l’Associazione Nazionale dei Critici Musicali gli ha conferito il Premio Abbiati del Disco per la sua registrazione
dell’integrale della musica per Violoncello di Ivan Fedele (ed. Kairos).

MUSICA A 1 EURO
Parte integrante della stagione invernale di Faenza è il progetto Educational “Musica a 1 Euro” a coronamento della stagione ERF & Teatro Masini Musica 2023/24, progetto a cui Emilia Romagna Festival tiene molto e che tanta partecipazione ha avuto nelle passate stagioni. Rimarrà immutata per tutti i ragazzi delle scuole faentine fino a 19 anni la possibilità di accedere a tutti gli spettacoli con un biglietto dal costo simbolico di 1 euro.
La proposta prevede inoltre incontri – concerto e prove aperte in cui i protagonisti dei concerti serali incontrano, parlano, spiegano e interagiscono con i ragazzi. Gli incontri si arricchiranno della presenza di relatori con competenze musicali e didattiche, che stimoleranno gli studenti ad ascoltare, toccare, e vivere la musica, facilitando anche l’interazione con gli artisti.
La dodicesima edizione di ERF & Teatro Masini Musica è realizzata da Emilia Romagna Festival e dal Comune di Faenza in collaborazione con la Scuola Comunale di Musica “G. Sarti” di Faenza, Accademia Perduta/Romagna Teatri, MIC Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza e con il sostegno di Ministero della Cultura, Regione Emilia Romagna, Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Turkish Airlines, ConAMI, Sfera CLAI, BCC Ravennate, forlivese e imolese, AutoSICA

PROGRAMMA
TOSHIO HOSOKAWA
Small Chant

GEORGES APERGHIS
Obstinate

JOHANN SEBASTIAN BACH
Suite n. 4 in mi bemolle maggiore per violoncello solo, BWV 1010

ALFREDO PIATTI
Capriccio sopra un tema della “Niobe” di Pacini op. 22

GYÖRGY LIGETI
Sonata

INFO BIGLIETTI
https://www.emiliaromagnafestival.it/info-abbonamenti-biglietti-erfteatromasinimusica/
Vivaticket
https://www.vivaticket.com/it/ticket/michele-marco-rossi/219064

CURRICULA ARTISTI
Classe 1989, MICHELE MARCO ROSSI si è affermato come uno degli interpreti di riferimento per la musica d’oggi, ampliando significativamente il repertorio del violoncello nel suo lavoro a stretto contatto con i più grandi compositori del nostro tempo. Per lui hanno scritto i loro nuovi pezzi per Violoncello Solo compositori come G. Aperghis, I. Fedele, B. Gander, F. Vacchi, A. Solbiati, L. Ronchetti, N. Baba, F. Perocco,M. Franceschini, V. Montalti, F. Gardella, Z. Baldi, P. Corrado, F. Cifariello Ciardi, e collabora con E. Poppe,
H. Lachenmann, K. Penderecki, C. Bauckholt, U. Chin, K. Huber, B. Furrer tra i moltissimi. Salvatore Sciarrino compone per lui Linee d’aria per violoncello e orchestra, e Ivan Fedele gli dedica il suo 3° Concerto per Violoncello e Orchestra.
Le principali stagioni concertistiche ospitano regolarmente i suoi concerti, che abbracciano un repertorio di oltre 500 anni e si articolano come una continua ricerca e scoperta in diretta condivisione con il pubblico. Insieme a Direttori come Kent Nagano, Oksana Lyniv, Enno Poppe, Marco Angius, Tito Ceccherini, Michele Marco Rossi esegue Seven Words di Sofja Gubaidulina con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, realizza la prima assoluta di Adagio e Minuetto variato di Goffredo Petrassi e di Passionis Fragmenta di Salvatore
Sciarrino con l’Orchestra di Padova e del Veneto.
Debutta con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna per la prima assoluta del 2° Concerto per Violoncello e Grande Orchestra di Luis de Pablo, con l’Orchestra del Teatro Petruzzelli in un’unica serata per i Concerti n.1 e n.2 per Violoncello e Orchestra e con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese per il Doppio Concerto Dioscuri di Ivan Fedele.
Nel 2022 l’Associazione Nazionale dei Critici Musicali gli conferisce il Premio Abbiati del Disco per la sua registrazione dell’integrale della musica per Violoncello di Ivan Fedele (ed. Kairos).
Per Kairos vengono pubblicati anche i dischi monografici su Lucia Ronchetti (Action Music Pieces) e Hannes Kerschbaumer (Schraffur), e per Brilliant Classics l’integrale della musica da camera con pianoforte di Riccardo Malipiero.
La critica lo definisce come un “interprete di eccellenza, capace anche di appassionare anche un pubblico di non iniziati alla contemporanea” (il Giornale della Musica), “Usa e abusa dello strumento come un maestro consolidato e come un genio, canta e recita e impressiona” (Euronews), “Solista eccelso per tecnica e passione” (Il Manifesto), “protagonista di una prova maiuscola fatta di arcate decise e capace di rendere
con pienezza le angosce ritmiche della partitura” (Le Salon Musical).
Rossi dal 2023 scrive per la rivista Archi Magazine curando una nuova rubrica di sue conversazioni con i maggiori compositori del nostro tempo, e ha collaborato in progetti con Nicola Piovani, Andrea Camilleri e Valerio Magrelli, portando avanti un progetto trasversale di approfondimento e diffusione dell’espressione
contemporanea.

PROGRAMMA DETTAGLIATO: WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT

Link Utili
Facebook: Emilia Romagna Festival https://www.facebook.com/ERFestival/
Youtube: ERFestival https://www.youtube.com/user/ERFestival2010?feature=guide
Instagram: https://www.instagram.com/emiliaromagnafestival

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.