Un momento della scorsa edizione del "Nel Senio della Memoria"

 

Un momento della scorsa edizione del "Nel Senio della Memoria"
Un momento della scorsa edizione del “Nel Senio della Memoria”

Settant’anni di pace, diciotto chilometri di teatro, musica e narrazioni: per l’undicesimo anno consecutivo, la Bassa Romagna celebra la Liberazione con una camminata lungo l’argine del fiume Senio, in programma venerdì 25 aprile. Una camminata lungo gli stessi luoghi di quella che fu la Linea Gotica, nell’inverno tra il 1944 e il 1945, quando il fronte si arrestò qui, sottoponendo i paesi limitrofi a pesanti bombardamenti e rappresaglie nei confronti dei civili.

La camminata “Nel Senio della Memoria” si sviluppa con due distinte partenze, entrambe alle 9, una da Alfonsine e una da Cotignola. I due gruppi si incontreranno poi a Borgo Pignatta, dove proseguiranno insieme fino a Masiera, per un pranzo conviviale, e proseguire poi fino a Rossetta, dove alle 18 un pullman riporterà i partecipanti ai rispettivi luoghi di partenza.

Ad Alfonsine il ritrovo è in piazza Vincenzo Monti: qui Etienne Ciss (chitarra e voce) eseguirà letture poetiche musicate “Anche la mia voce per la Resistenza”.

A Cotignola il ritrovo è presso il parcheggio del campo di tiro con l’arco in via Sinistra Senio. Qui ci sarà lo spettacolo musicale “Il vento del 25 aprile di Cotignola si colora in tedesco, 70 anni dopo la Guerra”: canti dalla Palude (Börgermoorlieder) con Sarah Jakobsohn (voce), Umberto Cavalli (fisarmonica), Thomas Foschini (violino), Massimo Oppi (Banjo), Alice Restani (voce), Fabiano Sportelli (Chitarra). Alle 10.30 il gruppo partito da Cotignola raggiungerà Lugo, e si fermerà per un momento commemorativo presso il cippo sull’argine dedicato ai Martiri del Senio: Luigi (18 anni), Renzo (17 anni), Giovanni (18 anni), Domenico (20 anni), Giorgio (15 anni), Carlo (20 anni), Floriano (23 anni) e Gianni (17 anni); ragazzi, partigiani della libertà, presi, incarcerati e torturati per alcuni giorni nelle carceri lughesi della Rocca, e uccisi il 25 e il 26 ottobre del 1944 dai nazifascisti. Qui si terrà un piccolo concerto della Sossio Banda, la vitalità musicale di un gruppo della Murgia che canta un mondo senza confini e senza barriere.

Dopo il concerto, si proseguirà alla volta di Borgo Pignatta, dove alle 12.15 le due “carovane della pace” si incontreranno, in via Sottofiume, presso il cippo che ricorda le 28 vittime della strage della notte del 23 dicembre 1944: la più piccola, Celsa, di tre mesi, il più vecchio, Giuseppe, di 86 anni. Qui si terrà “I trenta di Masiera” di Paolo Parmiani, un racconto ispirato al diario di Ernesto De Martino, studioso padre dell’etnologia in Italia, che, sfollato a Cotignola, nel tempo del fronte sul Senio collaborò con la Resistenza.

I due gruppi proseguiranno insieme alla volta di Masiera, per un pranzo conviviale nel parco preparato dall’associazione locale “L’Olmo”, alle 12. La prenotazione per il pranzo è obbligatoria (16 euro per gli adulti, 10 euro per i bambini da 6 a 12 anni e gratuito fino a 6 anni). Per prenotare, contattare i numeri 333 1264428 (Caffè del Corso), 0545 50855 (Bar Laila), 324 63 90 245 (associazione L’Olmo).

Con la pancia piena, alle 15.15 si arriverà in via Rossetta, nel punto in cui le truppe alleate attraversarono il Senio. Questa tappa sarà accompagnata dal concerto di Milo Brugnara e la sua band “Cuore, Mente, Libertà: pensieri quasi clandestini per restare umani”, con Milo Brugnara (cantautore), Daniela Degaspari (voce), Alessandro Damiola (basso), Andrea Robol (fisarmonica), Roby “Rupert” Santini (batteria), Daniele Palma (percussioni) Lungo l’argine, saranno allestite le immagini “Nella terra di nessuno”, a cura dell’ANPI di Rossetta.

Alle 17 i partecipanti raggiungeranno il centro civico di Rossetta per il concerto della Vassura Baroncini Open Band di Imola, diretta da Roberto Bartoli, con musiche e danze da tutto il mondo per un festoso finale. Alle 18 la popolazione di Rossetta offrirà una merenda a tutti i partecipanti. Una corriera riporterà chi lo desidera al rispettivo luogo di partenza (sono previste fermate ad Alfonsine, Bagnacavallo, Cotignola, Fusignano e Lugo).

 

In caso di pioggia, la camminata verrà posticipata a martedì primo maggio. Per maggiori informazioni, telefono 333 4183149, email info@primolacotignola.it; è inoltre online il sito www.nelseniodellamemoria.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here