VisioniLe “Visioni del Settimo Giorno” sono paesaggi evocativi e lussureggianti, terre incontaminate in cui lo sguardo si ferma a riflettere e si perde nella minuziosità della pittura. Giulia Dall’Olio è una giovane pittrice bolognese, tra le più promettenti della sua generazione, autrice di opere che affascinano e testimoniano una ricerca stilistica complessa, in cui la tradizione del paesaggio barocco e romantico si mescola allo sguardo contemporaneo. Vincitrice del Premio Marina di Ravenna nel 2013, Dall’Olio torna ad esporre in città con una mostra “visionaria”, in cui i suoi paesaggi testimoniano un momento perso nel mito, quasi ciò che poteva vedere Dio “dopo le fatiche della creazione”, scrive Sandro Parmiggiani, curatore della mostra, che sottolinea come nelle opere di Giulia Dall’olio si possa ritrovare “l’incanto di una vegetazione rigogliosa che affonda le sue radici, dall’artista volutamente lasciate scoperte e ben individuabili, nella terra, e protende dentro il cielo le sue fronde […] la natura come tramite che collega la terra al cielo, ciò che può definirsi il finito e ciò che invece è l’infinito, l’ignoto, l’inconoscibile. Ci fanno pensare, questi dipinti, a un mondo incontaminato, preservato dalle cupidigie e dai saccheggi dell’uomo».

 

 

LEONARDO REGANO

Fino al 16 maggio

 

Visioni del Settimo Giorno

 

Ravenna, Vibra – Spazio Contemporaneo di Idee, via M. Fantuzzi, 8

Orari: martedì – giovedì 16.30 – 19.00 (mattina su appuntamento);

sabato 10.30 – 12.30 e 16.30- 19.00

Info: tel. 3357201015;  abramiki@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.