unnamed

Le bambole di pezza, tenere e inquiete di Alexa Invrea, con il loro carico di storie silenziose, con i loro volti seriosi di pittura, cominciano a parlare nelle storie intessute da Sabrina Foschini. Queste storie poetiche, nella doppia versione di una lingua sia bambina che adulta, sono trascritte in libri personali che fanno loro da corredo, come un libretto d’istruzioni, o un diario figurato dell’anima.

I pupazzi imbottiti e cuciti sommariamente, da Alexa, con l’imperizia sapiente di chi come un bambino, punta al simbolo delle cose, sono depositari di sentimenti differenti, personificazioni di sensi. Nell’ibrido della loro natura umana e animale, perdono la funzione consolatoria per divenire simulacri di sogni e visioni. Intanto l’aria attorno si popola degli acquerelli di Sabrina, alcuni sospesi e volanti, in un magma onirico, altri rappresi intorno alla bambole con richiami precisi alla loro figura, creando un habitat familiare.

Durante l’inaugurazione verranno letti alcuni brani dall’autrice, accompagnata al theremin da Marco Marchetti.

16 maggio – 14 giugno, inaugurazione ore 17.30 – Rimini, Galleria dell’immagine, via Gambalunga 27 – info: 0541 704416

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.