malatesta“Ten Thousands Things” è una lezione-concerto che vuole indagare la relazione tra suono, strumento e spazio nella manifestazione musicale, traendo liberamente ispirazione da alcune composizioni per interprete solo del compositore americano John Cage, e in cui vengono presentate varie possibilità di realizzazione sonora della partitura, operando, in via soggettiva, sull’attribuzione di valori sonori ai segni grafici, sulla modalità di improvvisazione e libertà d’intenzione, e sull’interazione tra suono acustico, dispositivi tecnologici e lo spazio performativo.

Enrico Malatesta, percussionista cesenate attivo nel campo della musica contemporanea, ha studiato percussioni classiche al conservatorio Bruno Maderna di Cesena. La sua attività di ricerca è volta a estendere le possibilità soniche e multimateriche degli strumenti a percussione tramite tecniche gestuali semplici, in grado di realizzare complessi spessori poliritmici ed informazioni multiple che intercorrono tra esecutore, spazio e strumento. Oltre ai progetti personali, è attivo anche come interprete di repertorio solista del ‘900 comprendente partiture grafiche e/o di notazione non tradizionale di compositori quali John Cage, Morton Feldman, Karlheinz Stockhausen, Earle Brown, con particolare riferimento e omaggio al lavoro di Max Neuhaus. Lavora regolarmente in duo con i percussionisti Christian Wolfarth e Seijiro Murayama, con i musicisti/sound artist Giuseppe Ielasi, Renato Rinaldi, Luciano Maggiore, Riccardo Baruzzi, con il trio elettroacustico ~ Tilde (con Attila Faravelli e Nicola Ratti) ed è membro fondatore di Glück, ensemble di percussioni composto da Burkhard Beins,Enrico Malatesta, Michael Vorfeld, Christian Wolfarth e Ingar Zach. Collabora regolarmente con Riccardo Baruzzi nei progetti installativo/performativi Studio Visit e “Mini Strutture Sparse”. Interessato alla didattica, ha sviluppato “Sull’Istmo” laboratorio teorico/pratico sul dettaglio sonoro comprendente anche una sezione dedicata all’infanzia. Organizza eventi, concerti e seminari volti a migliorare la circuitazione della musica contemporanea e tradizionale.

 

14 febbraio, Enrico Malatesta, Ten Thousand Things, Area Sismica, Forlì, via Le Selve, Ravaldino in MOnte, ore 18, ingresso gratuito.Info: areasismica.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here