Glen

.

Al Teatro Petrella di Longiano ancora prove di danza contemporanea. E’ in corso da lunedì 2 maggio la residenza creativa dell’artista albanese, ma attivo in Italia, Glen Caci, uno dei due vincitori (l’altro è stato Daniele Albanese) della chiamata pubblica rivolta a compagnie di danza e promossa dal Petrella insieme a L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino. Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi il titolo del progetto al quale hanno partecipato oltre 70 compagnie italiane ed estere.

L’autore e performer Glen Caci ha portato a Longiano Artificious (non qui non ora), un progetto che lavora sul linguaggio musicale. Non a caso a fare da collante drammaturgico è un compositore barocco, J.J. Vilsmayr, contemporaneo di Bach, che fu violinista alla corte degli Asburgo, in Austria, fino alla morte avvenuta nel 1722. Usando l’artificio del teatro e della realtà virtuale Artificious (non qui non ora) cerca di creare un nuovo paesaggio forse utopico, attraversando testi, immagini originali e la potenza della musica barocca. Il titolo del progetto deriva da Artificiosus Consentus per violino, partitura di J.J. Vilsmayr eseguita dal vivo dal maestro Luca Giardini.

Il lavoro nasce proprio da un’idea di Glen Caci e Luca Giardini, musicista e docente di violino barocco al Conservatorio Maderna di Cesena e al Boito di Parma.

La residenza creativa in corso al Teatro Petrella culminerà nella prova aperta al pubblico (realizzata in collaborazione con Ater – Circuito Multidisciplinare Emilia-Romagna). Sarà l’ultimo appuntamento del cartellone 2015-16 “Qui e ora”, curato dalla società Cronopios. Una stagione teatrale che non a caso si chiude con una nuova proposta nell’ambito del teatro contemporaneo: elementi che hanno fatto da linee guida nella programmazione di quest’anno.

.

13 maggio, ore 21 – Longiano (FC), Teatro Petrella, Piazza San Girolamo 3 – ingresso 3 euro – info: 0547 666008, teatropetrella.it, arboreto.org

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here