Continua l’apertura della Rocchetta Mattei al mondo delle arti contemporanee. Dopo aver ospitato al suo interno l’ulitma edizione di perAspera, festival dedicato alle arti performative contemporanee, il 29 luglio inaugura Le Stanze delle Meraviglie, mostra collettiva a cura di Eleonora Frattarolo. Tra le sale del Palazzo fatto costruire dal Conte Cesare Mattei sedici artisti – tra cui Alberto Savinio, Piero Pizzi Cannella, Omar Galliani, Nicola Samorì, Ettore Frani, Davide Rivalta, Luca Lanzi – propongono un percorso di visita alternativo proponendo opere che «sembrano quasi essersi autogenerate all’interno della Rocchetta Mattei», come sottolinea Graziella Leoni, sindaco di Grizzana Morandi, per evidenziare la forte aderenza tra i lavori in mostra e gli ambienti interni del Palazzo. Ma non solo. Accompagnano l’intervento alla Rocchetta Mattei anche altri due eventi, questa volta a Grizzana, nella Casa Studio che fu di Giorgio Morandi e nei suoi amati Fienili, che ospiteranno rispettivamente Luigi Ghirri, con un nucleo di fotografie realizzato dal fotografo modenese tra il 1989 e il 1990 negli studi del pittore a Bologna e a Grizzana, e Luigi Fantini (1895-1978), fotografo e speleologo bolognese che ha trascorso la sua vita a studiare e immortalare il territorio dell’appennino emiliano. Le tre mostre inaugurano sabato 29 luglio e saranno visitabili fino al 30 ottobre costituendosi, come le precedenti personali dedicate a Galliani (2014) e a Luigi Ontani (2015), come eventi di spicco dell’offerta culturale e turistica dell’estate emiliana.

04.Sala dei Novanta-foto Luciano Leonotti-jpg

LEONARDO REGANO

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here