Cold Cave torna in Italia dopo il fortunato tour del 2014 e arriva sabato primo aprile al Bronson di Ravenna fresco di una pubblicazione – il 7’’ in edizione limitata per Heartworm con il singolo “The Idea Of Love” e il b side “Rue The Day” – che riflette la precisa scelta di prendere le distanze dalle convenzioni della music industry, come annunciato dalla stessa band: «dovrebbe essere evidente a questo punto che Cold Cave esiste nel suo mondo, in cui crea musica in qualsiasi formato vuole e in qualsiasi momento decida di farlo».

Nato dalla mente di Wesley Eisold (già frontman di American Nightmare, Give Up The Ghost e Some Girls), il progetto Cold Cave è tra i più coinvolgenti e produttivi del panorama darkwave e synth-pop, con quattro album, due compilation, oltre venti tra EP, singoli, remix e innumerevoli tour, l’ultimo dei quali approderà in Italia e al Bronson per Radar Concerti, accompagnato da una special guest di tutto rispetto, Drab Majesty. Paragonato a Ian Curtis dei Joy Division e a Matt Berninger dei National, nel percorso musicale di Eisold non mancano echi di Xiu Xiu e delle loro atmosfere distorte, di synth wave a là Depeche Mode e Gary Numan (con cui ha fatto un tour nel 2013), passando dalle note più dark dei Nine Inch Nails (con cui Cold Cave ha condiviso il tour europeo del 2014). Dal vivo, Cold Cave supera ogni aspettativa: le registrazioni su album prendono vita e nuova forma, dark-wave e synth-pop tagliente coesistono alla perfezione grazie, soprattutto, alle liriche dark, pensierose e pulsanti di Eisold.

1 aprile, Bronson, Via Cella 50, Madonna dell’Albero, Ravenna, 21.30, info: bronsonproduzioni.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here