Nell’ambito della rassegna itinerante Crossroads 2017 è stato inserito un evento speciale dedicato al jazz e al suo rapporto con il cinema e le arti visive: mercoledì 19 aprile, a partire dalle ore 21, il centro giovanile Ca’ Vaina ospiterà Franco Minganti, Giorgio Rimondi e il docufilm di Marianna Cattaneo.

Franco Minganti e Giorgio Rimondi, nel loro “Documentare” il Jazz, illustreranno i diversi modi in cui musica e immagini si sono fuse nel corso della storia, servendosi di alcune sequenze di film e documentari, come il corto Jammin’ the Blues (1944), il programma televisivo della CBS The Sound of Jazz (1957) o ancora Jazz on a Summer’s Day (1959) e A Great Day in Harlem (1994). Il jazz diviene così memoria e immaginario dotato di una propria messa in scena, fatta di icone, stili e convenzioni unicamente riconducibili al suo genere.

A seguire la proiezione del documentario “Al Capolinea – Quando a Milano c’era il jazz” realizzato da Marianna Cattaneo.  Capolinea è il nome di uno storico locale di Milano situato lungo il Naviglio Grande, considerato punto di riferimento per musicisti e amanti del jazz. Il locale, con la sua storia, i suoi concerti, il suo pubblico è il vero e unico protagonista del film. I racconti e le memorie degli artisti si uniranno a quelli della figlia del fondatore Giorgio Vanni, ormai scomparso, nel ridare vita e forma a un luogo che rappresenta nel suo complesso il “tempo del jazz italiano”, così come è stato definito da critici e musicisti.

Mercoledì 19 aprile, “Documentare” il Jazz + “Al Capolinea – Quando a Milano c’era il jazz”, centro giovanile Ca’ Vaina Imola, ore 21 – info: crossroads-it.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here