Fresco, torna il minifestival di arte, musica ed enogastronomia

0
258
Musica Da Cucina

Palazzuolo sul Senio è un piccolo borgo medievale, uno tra i più belli d’Italia, e in quest’estate bollente rappresenta una piccola oasi di aria fresca. Per questi motivi si presenta ideale, come ormai da quattro anni, per ospitare Fresco, il minifestival di musica, arte ed enogastronomia realizzato in collaborazione con il Clan Destino nelle giornate di sabato 13 e domenica 14 luglio.

La giornata di sabato avrà inizio alle ore 18 con un suggestivo aperitivo sul lungofiume a cura di Mavì Cafè che offre ai partecipanti una selezione di soft drinks, cocktail, birre artigianali, vini locali e non. Alle ore 19 avranno inizio i concerti: la serata sarà aperta da Ask The White, il nome artistico di Isobel Blank, artista e cantautrice, e il produttore e compositore Simone Lanari che debuttano insieme con “Sum and subtraction”. Il loro concerto attua una profonda ed interessante contaminazione tra tradizione popolare, fingerpicking di chitarra ed elementi elettronici ed elettroacustici. A queste sonorità si coniugano le due voci che danno vita a delicate melodie, con il risultato di dare vita a una vera e propria poesia in note. Alle 22 saliranno invece sul palco di Piazza Alpi il trio The Winstons, formato da Enrico Gabrielli, (polistrumentista ex Afterhours, attualmente con CALIBRO 35 e PJ Harvey), Roberto Dell’era (bassista degli Afterhours ed in mille altri progetti, tra cui una fortunata carriera solista) e Lino Gitto (batterista negli UFO). Il loro progetto musicale unisce psichedelia, prog rock e jazz creando un equilibrio perfetto tra le diverse sonorità rivisitate attraverso al loro moderna personalità.

Domenica 14 luglio la giornata ha inizio già alle ore 13 con il Pic Nic delle Oche, un brunch domenicale sul lungofiume con cibo, bevande, cestini e plaid a cura di Clan Destino/Arbusto. I concerti iniziano già nel pomeriggio, alle ore 14, con Musica da Cucina che, accompagnati da chitarra, clarinetto e fisarmonica, portano sulle rive del fiume i suoni della cucina. A seguire, alle ore 15 si esibirà Cucoma Combo, il nuovo progetto del direttore della Classica Orchestra Afrobeat che trae ispirazione dalla caffettiera in ebollizione. Ad ogni diversa qualità di caffè corrisponde una differente esperienza artistica e musicale sperimentata dal polistrumentista/compositore nel corso della sua lunga carriera. Carimbò, afrobeat, soukuss, Colombia, Zimbabwe, Capo Verde rappresentano la matrice delle composizioni che si esprimono attraverso voci tribali e ritmo incalzante nell’incitare alla curiosità, al ballo, alla celebrazione dell’uguaglianza e della tolleranza.

Nel corso di entrambe le giornate i partecipanti potranno inoltre passeggiare tra i mercatini con vintage, oggettistica, accessori, prodotti bio, artigianato sul lungofiume e fermarsi a fare piccoli o grandi spuntini presso i diversi food point sparsi per il centro storico. Infine, oltre a godersi la bella musica, il pubblico potrà dedicare il suo tempo anche a un piccolo momento artistico offerto da Alveari – Nidi contemporanei in connessione: Edicolarte per Aurora – Arte urbana Arte a perdere di Torino incontra E50035 di Palazzuolo sul Senio, portando in visione “Era urbana“, centinaia di fotografie di 32 artisti di tutta Italia nella rassegna di Fo.To 2019 ed il documentario EdicolArte – “What Else Could We Do? (Che putesseme fa chiù?)” a cura di Francesca Corso.

Sabato 13 e domenica 14 luglio, Fresco, Palazzuolo sul Senio 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.