Noa presenta “Letters to Bach” al Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini di Cesenatico

0
306

Il 9 agosto, al Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini di Cesenatico, l’Emilia Romagna Festival (in collaborazione con RibaltaMarea) presenta un nuovo appuntamento con la musica dal vivo, sul palco salirà, infatti, l’artista internazionale Noa. Per l’occasione la cantante israeliana presenterà il suo nuovo progetto discografico, “LETTERS TO BACH”, uscito a marzo 2019 per la Believe International. L’album, prodotto dal grande Quincy Jones, è un omaggio a Johann Sebastian Bach: 12 brani musicali del compositore tedesco arricchiti dalla voce e dalle parole di Noa; testi scritti in inglese e in ebraico che affrontano diverse tematiche sia personali che universali, come la religione, il riscaldamento globale, il femminismo, l’eutanasia, le conseguenze dei social media e il conflitto israelo-palestinese.

Achinoam Nini (sorella di pace in ebraico), vero nome di Noa, è nata in Israele da una famiglia di ebrei yemeniti ed è cresciuta negli Stati Uniti. Nota per la spiccata sensibilità e per il forte legame con le sue radici, è la più importante cantautrice israeliana. Ha condiviso il palco con celebrità internazionali come Sting, Pat Metheny, Stevie Wonder, Andrea Bocelli e ha collaborato con diversi artisti del mondo arabo come Khaled, Nabil Salameh e Mira Awad, con la quale ha rappresentato Israele all’Eurovision del 2009. È stata nominata Comandante dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Sergio Mattarella ed è il primo Ambasciatore di buona volontà di Israele per la FAO, l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura dell’ONU. Con più di 15 dischi di successo all’attivo, Noa è stata la prima ebrea ad esibirsi in Vaticano vent’anni fa e l’unica a cantare, insieme al suo storico collaboratore Gil Dor, nell’evento conclusivo della Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia, prima di Papa Francesco, di fronte a 2 milioni di persone.

Noa ha scritto testi e registrato la sigla del film vincitore dell’Oscar “La vita è bella” e del film “Jeanne d’Arc”, vincitore del premio Luc Besson. È stata anche l’unica artista israeliana ad accettare di esibirsi nello storico raduno di pace in cui è stato assassinato Yitzchak Rabin.

Sul palco di Cesenatico sarà accompagnata da Gil Dor alla chitarra, Gadi Seri alle percussioni e Or Lubianiker al basso elettrico.

“Letters to Bach”, venerdì 9 agosto, ore 21.15, Cesenatico (Fc), Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini. Per info: 0542 25747, info@erfestival.org

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.