Museo Carlo Zauli, percorsi virtuali di approfondimento

0
Skateboard, Bruno Peinado (2003)
Skateboard, Bruno Peinado (2003)

Sono ormai assai numerose le iniziative che tengono viva la cultura e il nostro patrimonio artistico attraverso siti internet e social. Oggi, il canale “Arte e Mostre”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna all’interno di EmiliaRomagnaCreativa, e il blog di APT Servizi Emilia-Romagna, si arricchiscono di un nuovo membro: il Museo Carlo Zauli.

Il museo di Faenza, come tanti altri, ha deciso che non vuole rinunciare al suo pubblico, offrendogli una serie di video, interviste e visite guidate online che raccontano il museo, il suo fondatore e la sua preziosa collezione. Dedicate al suo fondatore, Carlo Zauli, sono le iniziative Nel mondo di Carlo Zauli e Carlo Zauli: i bianchi che presenta una serie di opere realizzate dall’artista tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta esposte presso la Pinacoteca Comunale Città di Castello, Palazzo Vitelli alla Cannoniera. Dedicate più specificatamente alla collezione del museo e alla sua storia sono invece l’intervista a Matteo Zauli, L’Emilia Romagna a casa tua: il Museo Carlo Zauli di FaenzaRuota Strappata di Carlo Zauli, vale a dire la visita guidata virtuale alla Ruota Strappata, la scultura in grès e smalto “bianco Zauli” realizzata da Carlo Zauli nel 1967 – 1968, a forma di grande ruota con una lunga frattura centrale che ne provoca una lieve torsione rispetto al suo asse. Infine, non potevano mancare le Visite Guidate e libere al MCZ arricchite dall’esperienza e dai racconti di chi le vive. Due sono i percorsi proposti: la Collezione Carlo Zauli e la Collezione Contemporanea. Si tratta anche di un’occasione e di uno stimolo di riflessione per le scuole, per i loro insegnanti e studenti che, nel corso delle loro lezioni online, desiderino approfondire lo studio della ceramica e della scultura contemporanea. Le visite per le scuole si terranno su appuntamento e ci sarà l’opportunità di richiederle anche in lingua straniera.

Tra le iniziative online proposte spicca in particolare Inediti – opere invisibili del Museo Carlo Zauli. Ogni opera ha la sua storia e anche quelle oggi invisibili, che non trovano spazio all’interno di un percorso espositivo, ma che sono tate realizzate all’interno degli storici laboratori del Museo Carlo Zauli, meritano di essere raccontate. Inediti è proprio una serie di racconti visivi dedicati a riflessioni, ricordi, aneddoti inediti attorno ad esse. Tra queste non si può non citare Skateboard, di Bruno Peinado (2003), che viene presentata da un video a cura di Matteo Zauli, progettista culturale, esperto di ceramica, nonché fondatore e direttore del Museo Carlo Zauli.

info: museocarlozauli@gmail.comwww.museozauli.it, facebook.com/museocarlozauli,    instagram.com/museocarlozauli, youtube.com/user/museocarlozauli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.