Il Festival del Cinema di Porretta Terme diventa digital! Omaggio a Giulietta Masina

0
Giulietta Masina_ph FCP2020

Anche quest’anno il Festival del Cinema di Porretta ci sarà.
Confermata la XIX edizione nelle giornate dall’1 all’8 dicembre 2020 lo storico cinema Kursaal di Porretta Terme, per questa edizione, si trasformerà in una sala virtuale approdando su Mymovies.it, la piattaforma online alternativa alla modalità in presenza, raggiungendo così un pubblico più ampio.

Il festival diventa digital e si tinge di social, oltre alla possibilità di assistere alle proiezioni su Mymovies, sarà possibile seguire le dirette sulla pagina Facebook (@PorrettaCinema), partecipare a webinar con i protagonisti delle pellicole e passare momenti musicali e di intrattenimento con gli amici del festival che si renderanno disponibili ad arricchire gli appuntamenti.
Ritornano i grandi appuntamenti con le Retrospettive, il Premio Elio Petri, il Concorso Fuori Dal Giro e si arricchiscono con webinar in programma.

L’immagine iconica della diciannovesima edizione del festival quest’anno sarà Giulietta Masina, in attesa del 22 febbraio, occasione del centenario della sua nascita, si è voluto omaggiare una grandissima attrice ma anche una concittadina, perché nata in Emilia Romagna, con una mostra a lei dedicata con il CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Le foto, in parte inedite tratte da molti suoi film, sono di Pierluigi Praturlon, noto fotografo di scena di Fellini e di tante dive degli anni ’60-70, e dei grandi Osvaldo Civirani e Ermanno Consolazione. Per innaugurare la mostra fotografica dal titolo “Inedita Giulietta ci sarà un webinar con la partecipazione del CSC e gli ex alunni, online dal 29 novembre sul sito del festival.

Buio, di Emanuela Rossi_FCP2020

Quest’anno il festival propone un nuovo momento di scoperta, anche di grandi autori, nella sessione ‘La prima volta di‘ si è immaginato di avere a Porretta il primo film di un regista – ai tempi sconosciuto e il cui film passato in sordina – , seguirne la carriera sino ad oggi e scoprirlo affermato cineasta. Per l’esordio di questa nuova sezione, il Festival propone Fuga (2006), il primo film del regista cileno Pablo Larraín, mai distribuito in Italia.

In programma, come già da diversi anni, anche i film del cinema europeo – che nonostante il successo in festival internazionali non vengono distribuiti in Italia – ai quali la sessione ‘Uno sguardo altrove‘ propone l’anteprima nazionale di Focus, Grandma di Pjer Žalica, di grande successo come film di anteprima all’ultimo Festival internazionale di Sarajevo, racconta di tematiche proprie della Bosnia.

Attesa anche per la seconda edizione del Premio Elio Petri, quest’anno si amplia e oltre al film premierà anche un attore distintosi nell’arco della sua carriera. Sono 7 i film selezionati in concorso: Hammamet di Gianni Amelio; Spaccapietre di Gianluca e Massimiliano De Serio; Non odiare di Mauro Mancini; Volevo nascondermi di Giorgio Diritti; Miss Marx di Susanna Nicchiarelli; Favolacce di Damiano e Fabio D’Innocenzo; Padrenostro di Claudio Noce.

Altresì continua la collaborazione con la Cineteca di Bologna e per ricordare il primo anno della Mostra del Cinema Libero vengono proposti: Via Tasso, il cortometraggio di Luigi di Gianni, premiato a Porretta nella prima edizione del 1960, ed un focus3 Film Prodotti in Regione“, dedicato alla produzione cinematografica e documentaristica emiliano-romagnola, grazie anche al contributo della Film Commission Emilia Romagna. Tra i film proposti in questa sezione: Gli Anni che cantano di Filippo Vendemmiati, Quel che conta è il pensiero di Luca Zambianchi (anteprima) e il colore di sera di Spartaco Capozzi (anteprima).

Piano 17_Manetti Bros._FCP2020

Altra sezione, che vede la collaborazione con la Cineteca, è la Retrospettiva, quest’anno dedicata ai Manetti Bros., in cui viene presentato il loro secondo film Piano 17 (2005), ai produttori, inoltre, verrà consegnato il Premio alla Carriera.

Arriva, invece, all’ottava edizione il concorso “Fuori dal Giro che dedica attenzione alle pellicole che hanno avuto una minore distribuzione in sala e che al Festival propone una selezione di cinque film: Simple Women di Chiara Malta, Buio di Emanuela Rossi, Letto N.6 di Milena Cocozza con Carolina Crescentini e sceneggiato da i Manetti, La regola d’oro di Alessandro Lunardelli e Dio salvi la regina di Andrés Arce Maldonado. Confermato il Premio della Giuria Giovani, verrà assegnato da una selezione di 20 studenti che vedranno i film in modalità streaming.


XIX EDIZIONE FCP_ FESTIVAL DEL CINEMA DI PORRETTA TERME
1-8 DICEMBRE 2020

Il Festival online su www.MYmovies.it

https://www.porrettacinema.com/info@porrettacinema.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.