Festa Artusiana, cucina e cultura a Forlimpopoli

0

Pellegrino Artusi, padre indiscusso della cucina italiana, torna come ogni anno ad essere il protagonista della grande festa allestita in suo nome, la Festa Artusiana che invaderà gli spazi pubblici e culturali di Forlimpopoli dal 25 giugno al 3 luglio con un programma che, come ormai da tradizione, offre un perfetto mix tra gastronomia, cultura, intrattenimento. Spettacoli, concerti, incontri con autori, convegni, laboratori di degustazione e animazioni per bambini saranno gli ingredienti di una proposta adatta ad ogni tipo di pubblico.

Ad inaugurare la Festa sarà il convegno Cucina di casa e cucina professionale, che coinvolgerà Massimo Montanari, docente dell’Alma Mater Bologna e Presidente comitato scientifico Casa Artusi, le Maestre di cucina Aurora Mazzucchelli di Sasso Marconi, Ambra Lenini di Imola, Antonella Ricci di Ceglie Messapica, Fabio Amadei, Docente di cultura gastronomica e sostenibilità di Alma, e Alberto Capatti, Direttore Scientifico Casa Artusi. Sabato 25 giugno a partire dalle ore 17 presso la Chiesa dei Servi, la tavola rotonda di esperti dell’arte culinaria discuterà dell’interazione tra ambito domestico e ambito professionale che caratterizza la cucina italiana. In serata inaugurerà anche il grande mercato di Piazza Garibaldi, ribattezzata Piazza Pellegrino Artusi per l’occasione: qui, ogni sera, verranno esposti i prodotti di qualità delle diverse aree e regionali italiane e del mondo e i partecipanti potranno passare di banco in banco ad assaggiare e acquistare le prelibatezze proposte. In contemporanea, i ristoranti e i diversi stand allestiti in tutto il centro storico offriranno golosi menù a base delle 790 ricette del testo di Artusi. Tra le proposte culinarie ci saranno anche gli show cooking di piazza Pompilio: ogni sera, alle ore 20, la piazza ospiterà incontri con alcuni tra i maggiori chef italiani.

Il secondo giorno di Festa sarà all’insegna dei premi Marietta, il concorso per cuochi non professionisti: i finalisti si sfideranno in mattinata a suon di ricette, mentre in serata, alle ore 21, verranno decretati i vincitori. Due quest’anno saranno i premi Marietta ad honorem, assegnati come riconoscimento per chi promuove la scoperta, la tutela e la cultura delle risorse alimentari del territorio: uno alla Fattoria Trapoggio di Santa Sofia, che vanta una lunga esperienza famigliare nel campo dei prodotti lattiero-caseari, e uno a Maria Pia Timo, attrice e autrice che ha rappresentato la cucina romagnola, unendola alle storie legate a personaggi, luoghi e aneddoti. Infine, tra i premi, non potrà certo mancare il Premio Artusi che come ogni anno verrà consegnato il 4 luglio, giorno del compleanno di Pellegrino, alle ore 21.30 e che quest’anno vedrà come protagonista il grande regista e produttore cinematografico Pupi Avati, per aver rappresentato nella sua opera i caratteri essenziali della cucina di casa e aver così nutrito l’immaginario collettivo della convivialità familiare. Al termine della cerimonia di premiazione verrà proiettato il documentario Pupi Avati, La tavola racconta di Adriano Pintaldii che narra uno spaccato della carriera del Maestro.

Non mancheranno neanche gli appuntamenti culturali come lo spettacolo di videomapping realizzato per festeggiare i 15 anni di Casa Artusi e associazione delle Mariette: sabato 1 luglio a partire dalle ore 21.30 la tavola imbandita a Casa Artusi diverrà il palcoscenico in cui far convogliare immagini, racconti e animazioni sull’opera artusiana. Le altre serate della Festa saranno invece animate dalla rassegna di spettacolo presso l’arena centrale di piazza Fratti, dove andranno in scena concerti e spettacoli: ci saranno la Bend-it, big band slovena (25 giugno), lo spettacolo teatrale L’anno che non caddero le foglie diretto da Denio Derni (27 giugno), il reading Carissimo Pellegrino dedicato al grande gastronomo (28 giugno), Shezan e il suo spettacolo di giocoleria, magia e fachirismo estremo (29 giugno), il film Quel che conta è il pensiero (30 giugno), lo spettacolo La mortadella. Un bacio rosa e profumato con Franz Campi, Davide Falconi e Marcello Ferrarini (1 luglio), le acrobazie di Terzostudio – Circo Improvviso in Pindarico (2 luglio), e per finire il Fantasy Illusion di Tiziano Cellai (3 luglio). Nel frattempo, giocolieri, burattini, storie fantastiche e clowneria terranno occupati i più piccoli con spettacoli e animazioni nel fossato della Rocca, ogni sera alle 20.45.

Prima del calar della sera però si potrà anche decidere di partecipare a uno dei fantastici aperitivi a corte: una rassegna letteraria dedicata ai libri e alle storie legate al cibo con appuntamenti diversi tutti i giorni alle 19 presso Casa Artusi. Si partirà con Alberto Capatti e il suo Piccolo atlante dei cibi perduti. Storie di cucina dimenticata (26 giugno), per proseguire con L’Ultima ostessa. Vita, passioni e ricette di Anna Dente di Paolo Massobrio (27 giugno), Graziano Pozzetto che parlerà del suo Tonino Guerra. Il cibo e l’infanzia. Noi continuiamo a mangiare nei piatti della mamma (28 giugno), Monoporzioni lievitate. La pasticceria circolare di Stefano Laghi e Alessandro Bertuzzi (29 giugno), Monica Alba, autrice di Artusi e gli editori fiorentini. La scienza in cucina e l’arte della stampa (30 giugno), e per concludere Viaggio con formaggio. Città e territori d’Italia raccontati dagli assaggiatori Onaf a cura di Elio Ragazzoni (2 luglio). Ogni incontro con l’autore sarà seguito da un aperitivo con ricetta artusiana in abbinamento ad un calice di vino del nostro territorio.

Spazio infine ai laboratori e alle Esperienze sensoriali sui torrioni, tre appuntamenti (il 25 giugno, l’1 luglio e il 3 luglio) per imparare a sollecitare i sensi e cogliere i segreti di alcune eccellenze, e agli incontri di approfondimento presso la Chiesa dei Servi che ogni sera a partire dalle 21.15 ospiterà alcuni esperti per parlare dello stretto legame tra arte e buona cucina. E, infine, a proposito di arte, in occasione della Festa la città ospiterà numerose mostre disseminate lungo le vie del Centro.

Dal 25 giugno al 3 luglio, Festa Artusiana, Forlimpopoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.