La cucina mediterranea protagonista al Baccanale di Imola

0
274

Incontri, degustazioni, masterclass, mostre, conferenze il Baccanale dal 20 ottobre al 12 novembre invaderà come ogni anno il centro e il circondario di Imola con un ricco programma, che comprende oltre un centinaio di eventi.

“Meditterraneo” è il tema della nuova edizione. Grandissima la partecipazione da parte dei ristoratori e delle associazioni. Ben 38 tra ristoranti e pubblici esercizi hanno scelto di aderire all’iniziativa, proponendo esclusivi menù dedicati al tema della manifestazione.

Piazza Matteotti, cuore della città di Imola, è quest’anno il centro della rassegna, dove si concentrano gran parte delle iniziative ed attività, con un programma pensato per celebrare la cultura del cibo, l’enogastronomia, la convivialità e la socialità.

Ogni fine settimana è dedicato ad una declinazione del tema del “mediterraneo”.

Si parte il 20, 21 e 22 ottobre con il Di nuovo In Piazza che vedrà come protagoniste alcune aziende romagnole colpite dall’alluvione di maggio. Da venerdì 27 a domenica 29 Chef to Chef EmiliaRomagnaCuochi porterà Il mare a Imola. Il fine settimana successivo, dal 3 al 5 novembre, sarà dedicato alle verdure, con titolo Contorno a chi? e vedrà la collaborazione di Coldiretti Bologna e aziende agricole del territorio. Venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 novembre in programma Ce-reali: i monarchi della tavola mediterranea, una tre giorni che vedrà negli stand gastronomici come protagonisti due dei più amati derivati dei cereali, pizza e birra.

All’interno del gazebo al centro della piazza verranno proposti una serie di workshop a cura di Casa Spadoni, sponsor dell’iniziativa. Già da venerdì 20 ottobre, alle 16,  si svolge  “Questione di spessore” un laboratorio dedicato alla pasta lunga tirata a mano, seguito alle 18 da “Birre tedesche ed Oktoberfest” una degustazione di birre artigianali di ispirazione tedesca. Questo ciclo di workshop continuerà sabato 21 alle ore 17, con “Un cappelletto del re”, una sessione dedicata al re della tavola romagnola, il cappelletto, per concludersi il giorno successivo alle ore 10.30 con Piadina Lab.

Le “Cucine meditteranee” saranno il soggetto della conferenza che il professore Massimo Montanari terrà domenica 22 ottobre, alle 11 , nel salone di Palazzo Sersanti di Imola, nell’ambito della nuova edizione del Baccanale di Imola.

Massimo Montanari è tra i massimi esperti a livello mondiale di storia dell’alimentazione, di cui può essere definito un vero e proprio pioniere, la sua è una delle voci più autorevoli tra gli storici italiani. Medievista, la sua opera si inserisce nel solco tracciato nella prima metà del Novecento da Marc Bloch e Lucien Febre, fondatori della scuola delle Annales, considerando il cibo, dal campo alla tavola, come un elemento imprescindibile per comprendere una società, e quindi una materia di studio di notevole interesse scientifico. Professore di Storia dell’alimentazione all’Università di Bologna, presso l’Alma Mater ha fondato il Master “Storia e cultura dell’alimentazione”.

In occasione dell’inaugurazione  ufficiale del festival, sabato 21 ottobre alle ore 17 presso la Sala Museo dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, il professore Montanari presenterà la mostra “Gusto! Gli italiani a tavola. 1970-2050” curata in collaborazione con la scrittrice e giornalista Laura Lazzaroni per il Museo M9 di Mestre. Montanari sarà inoltre ospite fisso, assieme alla giornalista Eleonora Cozzella, dei talk che ogni sabato alle ore 18, animeranno l’Isola del Gusto in piazza Matteotti, con dibattiti culturali che affronteranno vari aspetti del tema “mediterraneo”.

Il programma completo degli eventi del Baccanale 2023 “mediterraneo” è visibile al sito www.baccanaleimola.it e all’indirizzo dell’Agenda Cultura del Comune di Imola www.culturaimola.it.

Per informazioni: Servizio Attività culturali 0542 602300 – attivita.culturali@comune.imola.bo.it -www.baccanaleimola.it