Jack Halberstam e il suo “L’arte queer del fallimento”

0

Qual è l’idea di successo che è andata affermandosi in questi anni? E perché è devenuta tanto insostenibile? A queste domande cerca di rispondere l’indagine condotta dallo scrittore, teorico e attivista statunitense Jack Halberstam in L’arte queer del fallimento. Il volume verrà presentato venerdì 10 giugno alle ore 18 presso l’Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa, in un incontro pubblico a cura di Gender Bender | Cassero LGBTI+ Center e minimum fax.

Considerato testo fondamentale del pensiero contemporaneo, il libro ridiscute l’idea di successo, sempre più irraggiungibile e insostenibile dal punto di vista personale, sociale e ambientale. Il testo, osservando in maniera critica e secondo una prospettiva queer il mondo in cui viviamo, indaga le odierne logiche capitalistiche del successo e della produttività. In questo senso, la prospettiva queer propone un mondo in cui nessun* viene dimenticat*: una via forse radicale, che pone al centro l’importanza di riconoscere di non sapere.

Il viaggio culturale proposto da Jack Halberstam si compone di diverse tappe, mettendo insieme grandi nomi come Gramsci e Foucault, successi popolari come Nemo e SpongeBob, Little Miss Sunshine e altri scrittori e studiosi come Jamaica Kincaid, David Graeber e Valerie Solanas. Grazie a loro, Halberstam struttura e suggerisce una modalità di pensiero e conoscenza alternativa che invita a nuove forme di alleanza e di relazione tra le persone.

Venerdì 10 giugno, incontro con Jack Halberstam, Salaborsa Bologna ore 18

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.