Bagnacavallo Filmeeting, cinema e paesaggio

0
La fattoria dei nostri sogni di John Chester

Raccontare il paesaggio naturale attraverso le forme e i generi dell’audiovisivo contemporaneo. Questo il fil rouge scelto per la nuova edizione di Bagnacavallo Filmeeting, la rassegna cinematografica che si terrà il 13, 20 e 27 settembre alle ore 21.15 presso la Sala di Palazzo Vecchio.

Il primo titolo in programma sarà il film d’animazione La tartaruga rossa di Michaël Dudok de Wit (2016), film che segna l’incontro tra l’Europa e lo Studio Ghibli. “Una vicenda fuori dal tempo, capace di mostrare allo spettatore la condizione ancestrale e primordiale di un uomo solo sulla faccia della Terra. Una vicenda paradigmatica e universale al servizio di una fiaba dai contorni filosofici”, racconta il direttore artistico Andrea Valmori.

Il secondo appuntamento sarà invece con il documentario La fattoria dei nostri sogni di John Chester (2018), un documentario autobiografico che racconta il viaggio di John attorno al mondo, impegnato a riprendere con la sua camera grandi scenari naturali, in compagnia di sua moglie Molly, esperta di cucina e piante. Il loro sogno è costruire una fattoria da fiaba, dove far crescere animali e piante in perfetto equilibrio con la natura.

Sarà infine il fantascientifico Annientamento di Alex Garland (2018) a chiudere la rassegna, la storia della giovane Lena che, per riuscire a trovare una cura per il marito malato, si ritrova in compagnia di altre cinque donne ad esplorare l’Area X, una zona misteriosa caratterizzata da un fortissimo campo magnetico che impedisce a tutti i dispositivi elettronici di funzionare correttamente e dove si assiste a una sorprendente mutazione della flora e della fauna locale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.