I Santamarea splendono come una corrente

0
149
Santamarea (c) Manuela Di Pisa, look by Etro

“La storia di una separazione e il dolore che ne consegue, così forte da non far distinguere tra il proprio sangue e le proprie lacrime. Eppure, tra voci stregate e paure, appare possibile trovare una voce splendida che genera una metamorfosi, vere e proprie ali, per riuscire a volare sopra le cose e vederle dall’alto come mille luci.”

Splendere è il terzo singolo dei Santamarea, in uscita su tutte le piattaforme digitali il 4 aprile. La giovane band palermitana ci lancia un’altra perla direttamente dal mare.

Pezzo ispirato da un libro di poeti arabi di Sicilia dell’anno Mille, trovato per caso in una piccola libreria tra i vicoli del centro di Palermo. Una storia d’amore finita, dove il volto della persona amata ci appare intoccabile, un frutto proibito.

Parole intrise di lacrime, dove l’intimità rapisce l’ascoltatore in un viaggio fra dardi infuocati e cieli luminosi.

“Lampi stanotte guardate il mio cuore, dardi infuocati

trafitto di luce, trafitto di luce, strafatto di luce

Splendida”

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.