smell fotoL’olfatto è il senso a cui forse diamo meno importanza, che teniamo meno in allenamento. Tuttavia è l’unico che riesce a portarci immediatamente una suggestione, un ricordo. E forse più di altri, si collega alla parte ancestrale delle nostre emozioni. Dedicato a questi temi, a Bologna, dal 21 al 26 maggio, torna la IV edizione dello SMELL FESTIVAL. Una nuova immersione nel mondo delle essenze e dei profumi e delle loro relazioni con la moda, l’arte, il corpo, il gusto.

Come sempre quartier generale dell’evento sarà il Museo della Musica (Strada Maggiore 34 – www.museomusicabologna.it) che ospita gli incontri olfattivi e i workshop aperti a tutti, mentre nel resto della città la manifestazione si estenderà con iniziative organizzate da associazioni, gallerie d’arte e spazi pubblici, accomunate da un unico filo conduttore: il senso dell’olfatto. Tema di quest’anno Il paradosso dell’effimero.

«Se ci soffermiamo sulla dimensione estetica, il profumo appare la compiuta espressione di una bellezza evanescente che, come la moda, tutto travolge in un frenetico divenire – spiega la direttrice artistica dell’evento Francesca Faruolo – Ma ecco il paradosso: proprio questa entità incostante e capricciosa, l’odore, è capace di creare un legame di ineguagliabile potenza con la memoria. L’effetto Proust, ovvero la possibilità di vivere sensazioni passate ed emozioni perdute partendo da un richiamo odoroso, è un fenomeno di grande ispirazione che si presta a continui studi e applicazioni in diversi campi del sapere. Il labile supporto del profumo rivela così una doppia identità: interprete dell’effimero e fedelissimo custode del tempo. Smell 2013 intende sfiorare il centro di questo paradosso che coglie e illumina l’anima contraddittoria degli odori e delle nostre percezioni olfattive. Volatili e senza sembianza gli odori resistono al nostro tentativo di contenere e definire il mondo. Quando si parla di odori, il linguaggio stenta a far presa, diventa evocativo, e la nostra mente classificatoria cade cento volte in errore».

Tra le tante proposte della rassegna segnaliamo, al Museo della musica:

L’installazione RHODON RHEO, un’indagine sul “suono della rosa” realizzata dall’artista Elisa Leonini con il contributo del compositore Alfonso Santimone (visitabile fino al 2 giugno).

Il progetto NU_BE: L’UNIVERSO È PROFUMO, una collezione di fragranze ispirata agli elementi che hanno dato origine all’Universo e alla vita sulla Terra, raccolta da quattro maestri profumieri francesi tra cui Françoise Caron e Antoine Lie, che sarà presentata domenica 26 con Alberto Borri e Serena Ghidini (dell’azienda Fluidounce che ha lanciato il progetto), la designer Francesca Gotti (autrice del concept e del packaging) e Tommaso Granelli (orchestratore del racconto di nu_be).

L’incontro OLFACTIVE STUDIO: FOTOGRAFARE L’ESSENZA (martedì 21) con Céline Verleure, ideatrice di un’accattivante intersezione tra linguaggio olfattivo e linguaggio visivo.

Infine, innovativi dispositivi per avvolgersi di profumo saranno presentati domenica 26 maggio da Jenny Tillotson in SCENTSORY DESIGN: FRAGRANZE DA INDOSSARE.

Tre le tante iniziative esterne al Museo segnaliamo: le speciali visite animate, tra visione e olfazione, al Museo Giorgio Morandi presso il  MAMbo (via don Minzoni 14) e a Casa Giorgio Morandi (via Fondazza 36), e le FLUIDE PROVOCAZIONI del team di Fluidounce, nell’ambito del progetto Nu_be, a ZoneModa di Rimini, in via Santa Chiara 40, mercoledì 22.

Tra le novità, il focus sull’infanzia di domenica 26, con LA MENTE PROFUMATA DEI BAMBINI e il workshop per i bambini dai 6 ai 12 anni DIPINGERE CON GLI ODORI.

Ci saranno anche workshop per adulti, presentazioni di libri, il VIAGGIO SENSORIALE NEL FORMAGGIO D.O.P. con Michele Grassi (domenica 26), conferenze di approfondimento sulla cultura del profumo, degustazioni di fragranze, e ancora tanti altri eventi che potete conoscere consultando il sito smellfestival.it .

Smell Festival è promosso da Orablu associazione culturale, con il sostegno di Tempo (main sponsor, www.tempo.net) e Regione Emilia Romagna, in collaborazione con Comune di Bologna, Museo della Musica, MAMbo, ZoneModa-Università di Bologna, Grand Hotel Majestic, Centro delle Donne Città di Bologna, e il coinvolgimento di un ventaglio di partner e sponsor nell’ambito dell’igiene, del benessere, della profumeria artistica, dell’alimentazione bio, quali: Fluidounce, Nu_be, Essenses, Olfactive Studio, Campomarzio 70, Isabey, Brecourt, Mona di Orio, Dr. Gritti, Cereira Terenzi, Tiziana Terenzi, Meo Fusciuni, Sacro Cuore Profumi, Aboca Museum, MLB Home Gallery, Bogue.

info: 348 4262301, smellfestival.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here