Searching-for-Sugar-ManLook Forward – Guarda avanti. Ci sono due modi possibili per leggere il motto scelto per la nuova edizione del Biografilm Festival di Bologna. Uno è quello spiegato dal direttore artistico Andrea Romeo e cioè: «Un augurio e un imperativo per una generazione ed un Paese che sperano di vedere la fine di una crisi, che ha profondamente minato tutte le certezze e che chiede urgentemente l’individuazione di nuovi punti cardinali». L’altro è la constatazione di una rassegna che, appunto, Guarda avanti con fiducia perché in continua crescita, negli spazi, nella durata, nelle proposte ma soprattutto nel consenso del pubblico che sempre più la attende e la segue. E come potrebbe essere diversamente per questo «geniale» festival, primo in Italia ad essere dedicato alle biografie e ai racconti di vita, dal cinema alla letteratura, dal documentario alla fotografia, dall’arte al teatro, alla musica.

La nona edizione apre ufficialmente i battenti venerdì 7 giugno (anche se in realtà è già dal 31 maggio che si susseguono eventi sul palco del Bio Parco, lo spazio Off del Festival al Parco del Cavaticcio). E nell’arco di una decina di giorni (fino al 17 giugno) svilupperà una mole impressionante di iniziative, proiezioni, incontri e presentazioni da mattina a sera, in numerosi luoghi della città.

Di assoluto rilievo l’anteprima italiana di Searching for Sugar Man di Malik Bendjelloul (ai cinema Odeon e Lumiere le sere dal 7 al 9 giugno), il celebre documentario vincitore di numerosi premi, tra i quali l’Oscar, incentrato sulla figura del cantautore statunitense Sixto Rodriguez.

Tra i tanti altri eventi, segnaliamo l’incontro con Ornella Vanoni, ospite del Festival, per la proiezione del documentario di Alexandra Della Porta Rodiani Ornella Vanoni-Ricetta di Donna (al Lumiere il 7 giugno, ore 20.30). Il film sulla cantante è anche in concorso nella sezione Biografilm Italia dedicata ai migliori documentari biografici della recente produzione nazionale.

Ricordiamo poi il concorso internazionale con dieci grandi anteprime italiane. E, ancora, il Contemporary Lives: una selezione di importanti documentari internazionali sulle tematiche legate all’attualità. E, inoltre, il focus di approfondimento Activism che analizza il fenomeno dell’attivismo nell’epoca dei social media.

La retrospettiva di quest’anno è dedicata al celebre direttore della fotografia Ed Lachman, mentre il

Lancia Celebration Of Lives Award sarà conferito a Giuliano Montaldo.

Tutto questo solo per dare un assaggio della ricchissima offerta del Biografilm Festival 2013.

Per saperne di più: www.biografilm.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here