Li-Biao-InterviewClassica, contemporanea, teatro, danza, sperimentazioni espressive: circa 37 concerti nell’arco di quasi tre mesi, in oltre 20 località dell’Emilia Romagna, coinvolgendo le province di Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena e Ferrara. Si apre nel segno di Giuseppe Verdi la stagione 2013 di Emilia Romagna Festival – ERF, il lungo itinerario musicale che comincia quest’anno il 3 luglio alla Rocca Sforzesca di Imola e si chiude il 22 settembre al Teatro Masini di Faenza. In occasione del 200° anniversario della nascita di Giuseppe Verdi, inaugura il cartellone il Gran Galà Lirico con le più belle arie e romanze del Maestro di Busseto, eseguite dalla Filarmonica Arturo Toscanini, dal soprano romagnola di fama internazionale Gladys Rossi, dal mezzo soprano ecclettico Anna Maria Chiuri, e dal tenore bavarese Daniel Szeili, diretti per l’occasione dalla bacchetta di Li Biao, star mondiale delle percussioni, artista EMI, oltre che acclamato direttore d’orchestra. In programma alcuni dei momenti più celebri e più amati delle sue opere, sinfonie, cori, arie, pezzi d’insieme, affidati a grandi interpreti: da Luisa Miller a Il Corsaro, da Falstaff a Aroldo, da Rigoletto a Don Carlos, da Nabucosonodor a Macbeth, da Il Trovatore a La forza del destino, per chiudere con brani dall’Aida e da La Traviata.

 

3 luglio, Imola, Verdi 200, Emilia Romagna festival, Rocca Sforzesca, ore 21,30, ingresso 10 / 20 euro, info: 0546 25747, emiliaromagnafestival.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here