russi

La paura della vertigine può portare ad ancorarsi a terra in ogni modo, fino al punto di temere qualsiasi spostamento, qualsiasi squilibrio, qualsiasi mutamento. Allo stesso tempo, una paura portata all’estremo può ribaltarsi nel suo opposto, generando un’improvvisa esplosione di energia e vitalità che illumina imprevisti universi. Elena Bucci fa sue le parole di un racconto magico e amoroso che narra di coraggio e paura, vertigine e volo, solitudine e calde vicinanze e che – intrecciandosi con le note create dal Faxtet – cantano il diritto al sogno, indispensabile per mettere anche domani un passo avanti all’altro, in direzione “altrove”. Ovunque sia.

Amico della vertigine

testi di Elena Bucci e Guido Leotta

musiche originali eseguite da Faxtet

Elena Bucci voce recitante

Andrea Bacchilega batteria

Milko Merloni basso

Fabrizio Tarroni chitarra

Alessandro Valentini tromba

Lunedì 28 aprile, ore 21.00. Teatrino del vecchio mercato, via Rondanini n. 19 – Castel Bolognese (Ra). Ingresso libero. Info: 0546.655827, comune.castelbolognese.ra.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here