uovoIl Baccanale si fa in tre…nta. Tanti infatti sono gli anni della manifestazione capace di portare sfumature di gusto e cultura del cibo nella città del circuito.

E per il 30° anniversario Imola ospiterà il Baccanale non per i tradizionali 15 giorni, bensì per tre settimane che trasformeranno la città in un palcoscenico sul quale si avvicenderanno storici, chef, gastronomi, artisti e produttori accomunati dal desiderio di trattare cibo e tavola in modo non banale e ripetitivo.

Da segnare in agenda è il periodo fino al 28 novembre e il tema quest’anno è alla riscoperta della semplicità: Basta un uovo.

Non mancherà l’assegnazione del tradizionale premio Garganello d’oro, che sabato 21 alle 17 vedrà trionfare Massimo Bottura, chef dell’Osteria Francescana di Modena, seconda classificata nel World’s 50 Best Restaurants Awards 2015 e vincitore del White Guide Global Gastronomy Award nel 2014.

La rassegna enogastronomica ha consolidato ormai anche l’abitudine di affidare ad un artista sempre diverso il logo dell’appuntamento emiliano romagnolo.

«Come ogni anno – spiega Elisabetta Marchetti, assessore alla Cultura e alla Promozione della città – questo appuntamento accende nuove sfide. Ed una riguarda proprio la scelta dell’immagine simbolo. Anche quest’anno confermiamo la volontà di coinvolgere una giovane e talentuosa illustratrice, ma già affermatasi nel panorama nazionale e internazionale qual è Olimpia Zagnoli. Siamo lieti che abbia accolto il nostro invito e certi che saprà comunicare con un tratto giovane e originale il tema del Baccanale 2015».

Non sarà un’artista qualunque dunque, ma Oz (al secolo Olimpia Zagnoli, appunto) a fare da cornice grafica ai ben 120 eventi in cartellone. Classe 1984, reggiana, ha dato una svolta alla sua vita grazie ad una semplice mail inviata al New York Times, che le ha aperto la strada per un periodo americano ricco di collaborazioni con lo stesso Times, il Guardian, il New Yorker e riviste quali Rolling Stone, Max Mara Magazine e Glamour per citarne alcune. In Italia illustra per Corriere della Sera, Feltrinelli, Il Sole 24 Ore e Adidas.

Tornando all’enogastronomia, citare tutti gli eventi e le partecipazioni risulta una missione impossibile. Sarà il sito internet dedicato a guidarvi tra serate a tema, incontri, spettacoli, degustazioni, banchi d’assaggio, mostre e appuntamenti per i più piccoli.

L’unica certezza è che non esista un palato che non possa essere soddisfatto. Ma oltre all’enogastronomia da fruire ci sarà spazio anche per l’apprendimento, per tentare di replicare le leccornie degustate durante il periodo. E anche rispetto alla formazione l’offerta è variegata. Si passa dalle lezioni di decorazione e di cake design alla vera e propria scuola di cucina per presentare un menu completo fino alle giornate dedicate a carpire i segreti delle sfogline. E a tal proposito chi vorrà potrà anche cimentarsi nel Concorso Miglior sfoglina.

Mentre i genitori si sfidano a colpo di mattarello invece, gli under potranno cimentarsi nella costruzione di ghirlande con i gusci di uovo, ascoltare gli incontri animati tra l’uovo e tutto ciò che disturba il suo guscio, dipingere o giocare a creare piatti come piccoli chef.

ALICE LOMBARDI

Fino al 28 novembre, Imola (Bo), luoghi vari. Info:baccanaleimola.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here