Festen - Festa in famiglia

Festen - Festa in famiglia
Festen – Festa in famiglia

.

In arrivo a Poggio Torriana due date da segnare in agenda.

Venerdì 25 novembre alle ore 21 in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la rassegna Mentre Vivevo propone la proiezione del film Festen – Festa in famiglia di Thomas Vinterberg, pellicola del 1998 che ha meritato il Premio della Giuria alla cinquantunesima edizione del Festival di Cannes: «Una ricca famiglia danese festeggia il sessantesimo compleanno del patriarca. Arrivano tutti, figli e amici, partecipa persino la servitù. Tutto è bello, perfetto, educato. I ricordi scorrono. Durante la cena Christian, il primogenito, viene invitato a fare un brindisi; si alza e ringrazia, propone di brindare al padre, e invece del discorso d’elogio che tutti s’aspettavano dichiara che, quando erano bambini, per anni l’uomo ha abusato di lui e della sorella Linda, morta suicida l’anno prima. È l’inizio del disastro, tutto ciò che sembrava buono e perfetto è in realtà ambiguo e cattivo». La serata sarà arricchita dalla presenza e dall’intervento delle operatrici di Rompi il Silenzio, associazione ONLUS della Provincia di Rimini contro la violenza alle donne.

.

Teatro Rebis, Scarabocchi
Teatro Rebis, Scarabocchi

.

Domenica 27 novembre alle ore 17.30 a Mentre Vivevo è in programma lo spettacolo Scarabocchi di Teatro Rebis, trasposizione scenica dei fumetti di Maicol & Mirco interpretata da Meri Bracalente, Sergio Licatalosi e Fernando Micucci. «Lo scarabocchio è un gesto brutale e rapido» suggerisce il drammaturgo e regista Andrea Fazzini «che nasce sovrappensiero, una svista, un segno bruciato che rivela un’immagine irrazionale di sé, che ci si affretta a nascondere – o che si accartoccia e butta via. Lo scarabocchio è il rimosso. Suo luogo di appartenenza è il margine: gli angoli dei fogli vergini, il retro dei documenti, la verticalità delle pagine. Scarabocchi sono i “trasparenti” della società, quelli che abitano la zona rossa, la zona proibita. Il ritmo degli scarabocchi è dissonante, una fallimentare propensione alla melodia, è una danza che si vuole pudicamente tenere dentro ma che emerge beffarda come balbettio del corpo. Lo scarabocchio è il digiunatore di Kafka, è Lenny Bruce, è il segreto di mio nonno, morto mentre nascevo e rinchiuso per vergogna in manicomio per vent’anni, sono i compagni di sbornia delle cantine sociali che frequento per evitare la gente che plastifica arte e vita, è la parte più dolce e violenta di me – gli scarabocchi sono le mie debolezze, le mie grida, i miei scoperti, tutti i fiati delle mie risate, le lacrime di bile che colano dense dalla mia bocca, la miseria di me che paralizza. E accartocciare tutto questo “io” in un gesto informe e puro».

A ogni appuntamento di Mentre Vivevo, progetto realizzato da quotidiana.com e La Mulnela con il sostegno del Comune di Poggio Torriana e della Regione Emilia Romagna – Progetto Arti per il contemporaneo, arti per il territorio, seguirà un aperitivo con l’artista. Verranno inoltre estratti un libro e quattro ingressi omaggio per lo spettacolo successivo.

.

25 e 27 novembre – Poggio Torriana (RN), Centro Sociale, Via Costa del  Macello 10 (traversa di Via Santarcangiolese all’altezza del civico 4603) – venerdì 25: ingresso libero, domenica 27: ingresso unico 8 € – info e prenotazioni: 347 9353371, quotidiana@alice.it.

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here