Torna protagonista la pittura al Museo d’Arte Moderna di Bologna. Dopo la chiusura della mostra dedicata a David Bowie, nella delle Ciminiere dell’ex Forno del Pane arrivano le affascinanti visioni di Jonas Burgert. Trentotto opere in mostra, quasi tutte di grandi dimensioni al limite del monumentale, ci proiettano in un mondo denso di atmosfere oniriche, composizioni affollate di personaggi che richiamano la tradizione della pittura rinascimentale nord europea di Bosch e Bruegel. In scena è l’esistenza umana scandagliata in ogni suo aspetto, mettendo in risalto quell’inesauribile bisogno dell’uomo di dare un senso, una direzione e uno scopo alla propria vita. Un mondo caotico, fatto di animali esotici, saltimbanchi, scheletri e bambini che di volta in volta ci emozionano, spaventano, seducono in un gioco di rimandi e particolari che ci conduce verso una dimensione altra dello spirito. Una mostra da non perdere. Fino al 17 aprile.

 

(leonardo regano)

 

Bologna, MAMbo, via Don Minzoni 14, www.mambo-bologna.org

Orari: martedì, mercoledì, domenica e festivi 10 – 18; giovedì, venerdì e sabato 10 -19

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here