Da non perdere il secondo appuntamento con la danza contemporanea  del cartellone del Teatro della Regina di Cattolica. Sabato 4 marzo, alle 21, torna il Salone Snaporaz  con tre artisti del panorama nazionale ed internazionale.

In apertura Alessandro Sollima  in un assolo di improvvisazione dal titolo Ad Libitum. Giovane artista catanese con studi alla Northern School of Contemporary Dance(UK) e alla Salzburg Experimental Academy of Dance (AT),  Sollima si esibisce in Ad Libitum (durata 15’) su musica di Black to Comm,  assolo di improvvisazione in cui il corpo tenta di imprimere nella memoria il “qui ed ora”,  come scrivendo con il movimento i propri pensieri in un diario.  ‘A piacere’, questo assolo rappresenta il tentativo di imprimere nella memoria ricordi che altrimenti andrebbero persi.  Come lo si farebbe scrivendo su un diario i propri sentimenti e ricordi, l’artista prova a farlo utilizzando il movimento in scena.

A seguire l’equipe Kor’sia in Yellow Place (durata 13’) di e con Mattia Russo e Antonio de Rosa, e drammaturgia di Paco Bezerra. Il colore è il punto di partenza per lo sviluppo di Yellow Place dove due sconosciuti s’incontrano e raggiungono rapidamente il punto più intenso del loro rapporto. Drammaturgicamente diviso in tre parti, come i tre stadi della crescita di un rapporto, la prima racconta l’incontro degli innamorati, l’emozione del viaggio a due. Poi l’evoluzione in dipendenza  in cui uno ama per entrambi. Alla fine, il pas de deux prima di separarsi, sognando la natura irreale che non esiste. Invecchiare insieme è verità o finzione?

A chiudere Everithing is OK (durata 30’) di e con Marco D’Agostin, spettacolo proposto in naked version, in cui il corpo, iperattivo, prismatico, non lontano dalle problematiche di una quotidianità che bisogna affrontare e condividere con coraggiosa intraprendenza, si fa carico degli stimoli del mondo. Everything is OK è un esperimento sulla stanchezza del guardare.
Da un lato il performer che incarna una catena ininterrotta di movimenti. Dall’altra parte il pubblico, sottoposto a un bombardamento d’immagini fino al limite di sazietà, il momento in cui si rende necessaria la resa, in cui lo sguardo, appunto, si stancherà di guardare.

 

Il cartellone multidisciplinare Snaporaz d’essai è realizzato da Assessorato alla Cultura del Comune di Cattolica – Ufficio Cinema-Teatro, ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna – Circuito Multidisciplinare Regionale e Associazione Culturale Celesterosa con il contributo della Regione Emilia Romagna.

Per ulteriori informazioni: www.teatrodellaregina.it  facebook.com/ teatrodellaregina
4 marzo, Salone Snaporaz, piazza Mercato 15, Cattolica (RN), ore 21. Info e prenotazioni: 0541 966778 / 0541 960456, www.teatrodellaregina.it.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here