Domani, 5 dicembre, al Teatro Comunale di Ferrara, secondo appuntamento con la piattaforma Fuoristrada dedicata ai coreografi emergenti.

Sarà Manfredi Perego, con la coreografia “Labile Pangea”, il protagonista della serata. Vincitore del Premio Equilibrio 2014 e del Premio GD’A Giovane Danza d’Autore dell’Emilia Romagna nel 2017, si è avvicinato alla danza contemporanea nel 2002 con l’Accademia Isola Danza, diretta da Carolyn Carlson. Fino al 2014 ha lavorato in compagnie di teatro-danza e danza contemporanea in Svizzera, Spagna, Germania e Italia.

È attraverso le definizioni di Pangea (denominazione dell’ultimo supercontinente che si ritiene includesse tutte le terre emerse della Terra) e Labile (aggettivo che indica ciò che è destinato a scomparire velocemente) che il coreografo spiega il suo ultimo lavoro. Una riflessione, quindi, su quel senso di precarietà continuo che accompagna l’esistenza umana e, soprattutto, sulla necessità di vivere il contrasto tra potenza e fragilità; la potenza di tutte le terre emerse assieme, simile alla forza dell’uomo quando è attraversato dalla sensazione di invincibilità, e la fragilità di quando, invece, viene sconfitto dall’ineluttabilità dello scorrere del tempo. Follia e quiete si alternano in un corpo che diventa, conseguentemente, geografia del contrasto.

Prodotto da TIR Danza, Labile Pangea, su musica di Paolo Codognola, vede in scena Lucas Delfino, Maxime Freixas e Chiara Montalbani.

“Labile Pangea” è in programma fuori abbonamento.

Domenica 5 dicembre, ore 21, Teatro Comunale di Ferrara, corso Martiri della Libertà 5. Per info: 0532 218311, teatro@comune.fe.it

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.