I documentari all’Arena Borghesi

0

Per la rassegna dell’Arena Borghesi, il grande schermo in piazza Nenni a Faenza si illumina per una serata dedicata al cinema documentario. Martedì 11 agosto alle ore 21.15 verrà proiettato il film di Michele Mellara e Alessandro Rossi dal titolo “Vivere che rischio”.

Il film narra al pubblico le grandi imprese nel campo oncologico del faentino Maltoni che, a partire dal 1966, ha avviato programmi di screening sulla popolazione femminile per la diagnosi precoce dei tumori della mammella e del collo dell’utero. A partire dagli anni Settanta, Maltoni ha avviato gli studi per verificare il potere cancerogeno di alcune sostanze comunemente utilizzate dall’industria. Infine, nella seconda metà degli anni Novanta, ha dato il via alla progettazione di un Hospice per malati terminali che verrà completato dopo la sua scomparsa. Una storia importante che merita di essere raccontata e che alterna i momenti pubblici del grande medico con il suo privato dal quale emerge una sensibilità fuori dal comune.

Vivere che rischio” è solo il secondo di cinque appuntamenti con il mondo del documentario, realizzati grazie alla collaborazione con il progetto Doc In Tour. Il prossimo incontro sarà martedì 18 agosto con “My best dance is yet to come” di Edoardo Gabbriellini, si prosegue poi il martedì seguente, 25 agosto, con “Felix Pedro – Se solo si potesse immaginare” di Paolo Muran, e si conclude venerdì 4 settembre in compagnia di “Carracci – La rivoluzione silenziosa” di Giulia Giapponese.

Info: www.cineclubilraggioverde.it, www.facebook.com/cineclubfaenza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.