Cantine di Natale, i prodotti locali sotto l’albero

0

Con l’avvicinarsi del Natale, sabato 19 dicembre dalle 10 alle 17 torna anche quest’anno Cantine di Natale, l’iniziativa del Consorzio Vini Colli Bolognesi che coinvolge diverse cantine del territorio nel proporre regali di Natale originali e soprattutto legati alla produzione locale. Un’iniziativa che oggi diviene anche gesto di supporto a una realtà che in questo periodo sta particolarmente soffrendo.

Ad aderire sono ben 15 produttori del Consorzio, offrendo ai propri clienti non solo vini, ma anche olio, confetture, biscotti, panettoni e pandori artigianali e altri prodotti nel territorio da mettere sotto l’albero. A Casalecchio di Reno l’Azienda Agricola Tizzano propone i suoi vini, dal Pignoletto Spumante DOCG al Cabernet Sauvignon DOC, anche nella versione Magnum. Da Castello di Serravalle partecipano l’Azienda Agricola Fedrizzi Alessandro, la Tenuta La Riva, con le sue sedici differenti tipologie di vino, dal Pignoletto Spumante Metodo Classico ai rossi più classici, dal Merlot al Cabernet Sauvignon. Passando in località Ponzano c’è invece Casetta Belvedere, dove accanto ai vini, tra cui il Pignoletto frizzante prodotto con metodo ancestrale, si potranno trovare anche confetture, confezioni di farro decorticato, farina di farro e farina di grano duro varietà Senatore Cappelli.

Spostandosi in località Fagnano, la Fattorie Vallona offre i suoi vini e le sue farine di grano antico macinate a pietra in azienda, mentre a Monte San Pietro saranno aperti Cantina Botti, Montevecchio Isolani, con le sue ceste Oro, Argento e Rame ricche di vini, aceto balsamico e miele, e la Tenuta Bonzara. Aperto anche Podere Riosto a Pianoro con la possibilità, oltre agli acquisti, di una visita guidata ai vigneti sui calanchi e del pranzo (info e prenotazioni: 051 777109 / 3421065882 o info@podereriosto.it).

Corte d’Aibo in Valsamoggia propone invece i suoi vini e prodotti biologici, dagli amari all’aceto balsamico fino ai prodotti naturali per il corpo. La Marmocchia crea invece ceste con vini, confetture, miele, biscotti e frutta secca di piccole realtà artigianali del territorio. Sempre in Valsamoggia, si potranno acquistare anche i vini dell’Azienda La Mancina a Montebudello.

Infine, a Zola Predosa, si potranno visitare tre cantine storiche: Gaggioli, con la vendita di vino, saba e olio prodotti in azienda; Da Manaresi, che offre una vasta offerta di vini, dal Pignoletto Frizzante e Classico al Cabernet Sauvignon alla Barbera; ed infine Lodi Corazza con, tra gli altri, il Pignoletto DOCG Superiore “Zigànt” dedicato al Nettuno bolognese, lo Spumante e il Frizzante.

Info: collibolognesi.it, facebook.com/consorzio.bolognesi  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.